STAMPA STAMPA

14 thoughts on “Recanati. Continua lo stato di degrado del giardinetto di via Matteotti

  1. Senza nulla togliere a questa segnalazione…ci sarebbe anche da fare un bel sopralluogo in via Mazzini e multare le solite auto parcheggiate a casss! Vigili urbani dove siete????

      1. Magari una multa!!!!! Comq se non sapete il significato dei divieti stradali il problema è vostro….e bastano €30 annuali per il pass residenti! TIRCHI IRRISPETTOSI

      2. Sarò Odioso casomai…e comq nel giusto! Non sapete leggere i divieti stradali? Fate un ripasso! Ci sarà un motivo se non si può parcheggiare lungo la via…te lo sei mai chiesto?

      3. Sei tu che non sai minimamente che cosa significhi il RISPETTO! Sai quante volte i mezzi di soccorso non sono riusciti a transitare per COLPA di chi deve lasciare la propria auto davanti al portone? Se dovesse servire a te cosa diresti??? E gli altri residenti che pagano il pass per il parcheggio sono i più scemi? Boh…. questo è il modo di ragionare purtroppo a Recanati.

  2. Non è solo quello l’angolo degradato di Recanati, purtroppo. Alcuni progetti partecipanti al concorso di idee per il centro storico dicevano qualcosa di interessante in merito ad angoli di verde. Che fine ha fatto quella bella iniziativa?

  3. Le strade extraurbane del Comune di Recanati invece non sono più degradate, sono ormai inesistenti, trasformate in stagni, fossi, fiumi , torrenti, colate di fango. Poi ci si compiace del fatto che grazie alla presenza dell’Old Garden molti giovani non siano più indotti a trasferirsi altrove per le loro serate musicali e quindi non rischino la vita sulle strade nei fine settimana. Può darsi che ciò sia vero e questo è sicuramente un aspetto positivo. Però gli abitanti delle campagne recanatesi rischiano quotidianemente la loro incolumità solo per portare i figli a scuola, per andare dal medico, in farmacia e per fare la spesa. Ma questo non fa notizia. Ci vengano almeno risparmiati gli edificanti video su WhatsApp ove qualche assessore si spende in predicozzi sulla cultura della sicurezza sul lavoro per la festa del 1 maggio. La sicurezza sulle strade non ha pari dignità?

  4. Al signor anonimo del 19 h10,12 che da del tu al signor Antonio, quindi dovrebbe essere un suo amico; perché non gli da Lei una mano a camminare in “campagna”? Forse insieme vedreste cose mai viste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.