STAMPA STAMPA

28 thoughts on “Recanati: biciclette, rotatorie e gallerie: le critiche al nuovo piano della Mobilità Urbana

        1. Ahahahahaha . Genova e dove? Ci stanno provando…cosa stanno provando? A fallire del tutto? Non scrivere scemenze. Gratis è morto da un pezzo.

  1. Il trasporto pubblico urbano è carente, le automobili pressoché bandite, tutte parcheggiate nel megaparcheggio del vecchio campo sportivo, la popolazione anziana si muova in bicicletta…..dobbiamo ridere o piangere? Non dimentichiamoci poi della felicissima ubicazione dei due uffici postali!

  2. Vista l’età media dei residenti nel centro storico più che in bicicletta bisogna prevedere una mobilità con sedie a rotelle motorizzate se verrà ulteriormente penalizzata la sosta delle auto. Ma tanto i fabbricati vuoti sono ormai più numerosi di quelli abitati e con questi progetti non penso ci sarà una inversione di tendenza.

  3. Non vi preoccupate più del traffico veicolare..se continua l’aumento dei carburanti…ci sarà solo traffico pedonale.

  4. Le strade dovrebbero servire per il traffico delle auto, a Recanati servono da parcheggio, nella circonvallazione di ponente riducono la careggiata con grave danno al traffico automobilistico e dei bus di linea mentre il marito parcheggio 2000 è vuoto.

  5. Abbiamo soldi da buttare? Non mi sembra il momento, ma innanzitutto perché non affidare la ricerca ad un recanatese, che vive sulla propria pelle tutte le assurdità dell’attuale viabilità?
    Inoltre l’idea di perforare la piazza per una galleria è la cosa più assurda e pericolosa, che possano progettare.
    Ci sono problemi più tecnici, che economici, ma mi sembra che lo zoccolo duro dell’ufficio tecnico abbia proprio dimenticato l’eredità tecnica del geometra Campagnoli Alfredo

      1. Ti piacciono tanto le gallerie?
        Le miniere ci sono ancora, infilati una tua e un elmetto e vai a lavorare li! Almeno fai un lavoro onesto invece di perdere tempo a
        postare cazzate sui social.

  6. Dalle Grazie a Montefano non c’è una rotatoria e a Montefiore si può girare attorno al Castello con doppio senso di marcia, una vera assurdità.

  7. date il sindaco una bicicletta e vedete se riesce da casa sua ( in C.da Vallememoria ) ad andare al lavoro in C.da S. Francesco, soltanto gli attuali INCOMPETENTI AMMINISTRATORI, non proporre ma solo pensare una cos del genere ed adesso aspetto replica de solito coglione che difende l’amministrazione per dirgli che se sta zitto fa meno danni

  8. Concordo con l’anonimo delle 16.54. Aggiungo che chi abita in campagna e magari sarebbe anche disposto, nei mesi estivi, a muoversi in bicicletta (elettrica viste le pendenze) non può farlo per lo stato disastroso delle comunali extraurbane. Allora prima di riempirsi la bocca con i percorsi brevi da coprire a piedi o in bicicletta valutiamo i casi concreti. Un contadino che si debba fare le analisi all’ospedale quindi prende l’auto da casa sua fino al maxiparcheggio dell’ex campo sportivo poi estrae dalla sua auto una bici pieghevole e con la stessa raggiunge l’ospedale? Ovvero un contadino non ha diritto all’assistenza sanitaria?

  9. Non sarebbe il caso di ripristinare il doppio senso di circolazione in tutto viale Battisti, in modo tale da ridurre tempo e carburante per arrivare in viale Dalmazia? Il senso unico sin qui istituito non ha fatto altro che rendere caotica la viabilità.

  10. Nuovo piano della Mobilità Urbana, biciclette, rotatorie e gallerie: ma perchè amministratori invece di arabattarvi con queste cavolate assdurde, insulse non ve mettete in testa un elmetto, indossate una mimetica, impugnate un mitra e andate ad aiutare gli ucraini a combattere contro gli invasori?
    Qualcosa di veramente utile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.