STAMPA STAMPA

10 thoughts on “Si sono gà dimenticati della tomba di Beniamino Gigli

  1. L’Associazione Gigli è disposta, previo accordo con il comune, a prendersene cura e rimettere il libro delle firme …. ma, considerando il passato, ci aspettiamo una convocazione ……

  2. Perché, dato che sta in pensione non ci pensa il signor Romoli a manutenere la tomba!
    Invece de discorre e basta…..

  3. In Italia…non mancano MAI i fondi per “costruire”, ma per quanto riguarda poi il mantenimento delle cose realizzate…siamo gli ultimi al mondo! Ignoranza ed insensibilità regnano sovrane ovunque!

  4. Soprattutto non mancano mai quelli pronti a fare le inaugurazioni e le fotografie per la Stampa. Il mantenimento e la manutenzione sono un altro discorso .

  5. Mannaggia questo Gigli!
    Più una palla al piede che motore di richiamo per appassionati e turisti!
    Ha lasciato una villa che nessuno vuole e che lo stato considera troppo onerosa appropriarsene!
    Ha lasciato una tomba che la collettività se ne deve far carico come se non avesse parenti!
    Solo per fare una considerazione diciamoci la verità; a che serve fare lussi,ville,tombe monumentali solo per il piacere del possesso quando poi laciamo tutto?
    Prendiamo l’esempio di San Francesco che considerava i beni materiali una schiavitù,vuoi per paura che te lì rubino,vuoi per il pensiero che hai per mantenerli e se consideriamo questo pensiero non è del tutto illogico.
    Il povero non ha problemi con le tasse le bollette l’auto e la manutenzione la banca le azioni che oggi sono al 20% e domani il 20% in meno.
    Il povero è libero!
    Questo Gigli ha fatto quattro soldi che poi vediamo come il tempo e l’usura di quest’ultimo ha ridotto i beni che ha cstruito!
    Poi diciamo anche che si è affidato a ciarlatani,basta dire che gli affreschi in quella piramide vennero fatti con i colori a tempera!
    Ahahahahahahah!!

  6. Povero Gigli!
    È proprio vero che il successo da alla testa!
    Se avesse fatto beneficenza con tutti quei soldi, ira non ci sarebbero stati tutti questi problemi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.