STAMPA STAMPA

10 thoughts on “Recanati: le scalinate del “bisogno” fra degrado e sporcizia

  1. Cerchiamo di non mettere con questo ulteriori problemi alla giunta municipale sono
    troppo impegnati con la cultura e i musei, poi estremamente importante come ultima chicca l’acquisto di Villa Gigli a Porto Recanati zona Montarice.

  2. Se ci fosse una giunta comunale di centrodestra queste cose non accadrebbero. Mancava questa aggiunta all’articolo.

  3. Tra via Primo Luglio e piazzale Montevolpino ci vorrebbe un ascensore con telecamere chiuso di notte come gli altri ascensori della città. Gli ascensori funzionano e alleggeriscono davvero il centro.

  4. grazie Asterio.
    questo è quello che serve da un’emittente e giornale di città,
    ma la triste verità è che verrai criticato perché i temi sollevati urtano l’ampio respiro dei progetti vaporacquei della inesistente giunta.
    ci Manca Fiordomo, senza retorica, che messo da parte da queste nullità, fa pesare giustamente tutta la sua assenza. e Recanati di nuovo sprofonda

    1. A me pare che c’è anche lui in giunta, spicca sopra gli altri componenti non mi pare per niente assente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.