STAMPA STAMPA

11 thoughts on “ERETZ ISRAELE

  1. MILITANTE di HAMAS , non sarà che non ti appartene semmai sei Mao-metta !
    PALESTINA NON ESISTE !
    VOI spargevate CACCA di Cammello in GIORDANIA prima che il console ROMANO TITO distruggesse il popolo EBREO CACCIANDOLO dalle sue Terre SINAI , GIUDEA , SAMARIA e GALILEA !
    Poi sono arrivate le LOCUSTE BEDUINE che hanno depredato e Disastrato la terra di ISRAELE ! POI sono arrivati i TURCHI e infine il protettorato INGLESE che ha rispolverato la parola ABUSIVA ” PALESTINA “!
    MAOMETTA , dimostra il tuo amore per i Terroristi ! Dona la tua vita per loro !

  2. CHIUDI IL BECCO!! IGNORANTE. PALESTINA LIBERA!

    HUMAN RIGHTS

    Dopo B’Tselem, con un rapporto di 213 pagine è l’organizzazione statunitense ad accusare le autorità israeliane di aver imbastito un regime di segregazione razziale e discriminazione nei Territori occupati palestinesi e verso i palestinesi cittadini israeliani. E invita Onu e Corte penale a investigare.

    della redazione

    Roma, 27 aprile 2021, Nena News – Israele va accusato ufficialmente di crimini di apartheid e persecuzione nei confronti dei palestinesi dei Territori occupati. E’ questo il contenuto dell’ultimo rapporto di Human Rights Watch, tra le più note organizzazioni internazionali per i diritti umani, 213 pagine pubblicate oggi in cui l’associazione accusa Israele di doppio standard legale e di aver imbastito una piramide di diritti su base etnica e confessionale.

    “Negare a milioni di palestinesi – spiega Kenneth Roth, direttore esecutivo di Hrw – i loro diritti fondamentali, senza una giustificazione legittima e solo sulla base del loro essere palestinesi e non ebrei, non è solo una questione di occupazione abusiva. Queste politiche, che garantiscono agli ebrei israeliani gli stessi diritti e privilegi dovunque essi vivano e discriminano i palestinesi secondo gradi diversi a seconda di dove risiedano, riflettono una politica di privilegio di un popolo a danno di un altro”.

    Casi studio, documentazione, analisi approfondita di documenti governativi israeliani, dichiarazioni ufficiali sono il cuore del rapporto e, secondo Hrw, dimostrano l’esistenza di “una politica governativa volta a mantenere il dominio degli ebrei israeliani sui palestinesi e gravi abusi commessi contro i palestinesi dei Territori occupati”, Cisgiordania, Gaza e Gerusalemme est. Ma non solo: anche i palestinesi cittadini israeliani vivono in uno stato perenne di discriminazione, attraverso “leggi che permettono a centinaia di piccole città israeliane di escludere i palestinesi e (attraverso) budget che riconoscono solo una piccola frazione alle scuole palestinesi”.

    Nei Territori occupati dal 1967, secondo Hrw, da tempo Israele lavora per massimizzare la terra a disposizione delle comunità israeliane e di minimizzare quella a favore dei palestinesi, concentrati in aree piccole, delimitate e densamente popolate, al fine di “mitigare quella che ha apertamente definito com ‘minaccia’ demografica”. I residenti, a loro volta, sono perseguiti attraverso la “draconiana” legge militare israeliana, che non si applica ai coloni che risiedono illegalmente negli stessi Territori (l’ong aggiunge che davanti alle corti militari israeliane vengono condannati il 99,7% dei palestinesi imputati di un crimine).

    L’elenco prosegue: limitazione al diritto al movimento, la chiusura di Gaza, il regime dei permessi per potersi muovere, la confisca di oltre un terzo delle terre della Cisgiordania, il trasferimento forzato di migliaia di palestinesi dalle loro case, il rifiuto a garantire la residenza a centinaia di migliaia di palestinesi e a riconoscere permessi di costruzione. “Tutto questo – dice Hrw – si qualifica come regime di apartheid, anche se Israele è comunemente visto come una democrazia che mantiene un’occupazione temporanea”.

    Il lungo rapporto si conclude con l’appello alle autorità israeliana smantellare “ogni forma di repressione e discriminazione” e si rivolge alle istituzioni internazionali, in particolare alla Corte penale internazionale e le Nazioni Unite, invitandole a indagare e perseguire i responsabili del sistema israeliana di apartheid. “Mentre buona parte del mondo – aggiunge Roth – tratta l’occupazione israeliana da mezzo secolo come situazione temporanea che un processo di pace lungo decenni potrà curare, l’oppressione dei palestinesi ha raggiunto il limite e una permanenza che permette di parlare di crimine di apartheid”.

    Non è la prima volta che accade: lo scorso gennaio un rapporto simile stilato dall’organizzazione per i diritti umani israeliana B’Tselem sollevò un polverone, seguendo ad accuse simili mosse da altre ong e da singole personalità, anche israeliane. Ovvie le reazioni in casa palestinese e israeliana: se l’Autorità nazionale palestinese da Ramallah, attraverso il portavoce presidenziale Nabil Abu Rdeineh, parla di “forte e vera testimonianza internazionale”, il ministero degli esteri israeliana definisce il rapporto “un pamphlet di propaganda” e accusa Hrw di avere da anni un’agenda anti-israeliana dettata dal movimento di Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni (Bds).

  3. Cara BEDUINA , non SARAH né ANONIMA . Avrai impiegato un’ora a fare Copia e Incolla di tutte queste PUTTANATE !
    Cosa blateri di uguaglianza tra TERRORISTI BEDUINI che non hanno alcun DIRITTO su queste Terre che appartengono da millenni a ISRAELE quando gli EBREI sono stati MASSACRATI e DERUBATI in tutte le NAZIONI ISLAMICHE !
    HUMAN RIGHT WATCHES non ha mai alzato un dito quando gli EBREI venivano massacrati dai TERRORISTI ISLAMICI in tutte le nazioni ISLAMICHE e nella stessa ISRAELE ! Così come HUMAN RIGHTS Non spende un fiato per condannare la Continua pioggia di MISSILI che HAMAS e HETZBOLLAH Scagliano contro i CIVILI Ebrei minacciando ogni Giorno un nuovo OLOCAUSTO !
    NON SI TRATTA con i TERRORISTI ! Li si COMBATTE !
    Purtroppo Joe BIDET ha promesso di fornire Dollari per comprare altre ARMI e MISSILI da usare contro gli EBREI e permette all’ IRAN di continuare a produrre la BOMBA Atomica !
    Siete stati CACCIATI dalla GIORDANIA a calci in culo perché Criminali, così come siete stati CACCIATI dal Libano dai “fratelli islamici” perché CRIMINALI ! ISRAELE VI ha CONCESSO la striscia DI GAZA, scacciando i suoi stessi coloni e voi avete ringraziato con le Bombe nei pullman , discoteche , ristoranti , sinagoghe !
    Nessun Diritto ai nuovi NAZISTI ISLAMICI , SERVI dell’ IRAN FANATICO , PADRINO e PADRONE di tutti le BANDE SANGUINARIE e CRIMINALI che Impestano il MONDO !

  4. 1milione .800 mila arabi vivono , prosperano e votano in Israele ! Sono stati pure Vaccinati ! Human rights watch è una organizzazione sinistrata e faziosa, composta da Komunisti , ISLAMICI e nostalgici Nazisti ! Come L’ONU! Nessuno li considera più ! Burocrati Stipendiati senza più valore! Baracconi che esistono perché ci sono migliaia di POLTRONE occupate da Terzo e quarto Mondo corrotti e FAZIOSI !
    Non hanno detto niente contro la Cina che ha impestato il mondo …anzi , insieme a OMS , hanno contribuito e continuano tuttora ad Insabbiare tutto !

  5. La politica dello Stato di Israele va contro tutti i principi dell’ONU, inutile tirare fuori la storia della terra promessa da Dio.

    1. Luigi, Sarah,Carlo
      Fortunatamente i tuoi deliri seppure a volte divertenti, restano confinati nel tuo cervello malato, attaccato e corroso dal virus dell’ odio.
      Nessun copia incolla, quello che hai letto ,probabilmente in 2 ore, senza capirne il significato, è l attuale realtà. Israele oggi non é più vittima ma carnefice, per la tua squallida soddisfazione.
      Prenditi una camomilla.

  6. Non è la terra “promessa” da DIO ! Gli ebrei non credono più al Messia ! Credono alla realtà della loro storia e a SION come loro terra da MILLENNI , non dei Beduini che sono venuti a fare la ? insieme ai loro cammelli dopo l’esodo provocato dai romani del console TITO ! A ROMA , al fianco del COLOSSEO , c’è un obelisco che celebra la “Vittoria ” sugli Ebrei dopo 70 anni di lotta! Un Impero contro un piccolo POPOLO !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.