STAMPA STAMPA

2 thoughts on “l’usato sicuro o il sogno del rinnovamento?

  1. Ingegnere, non ceda alla tentazione del giochetto delle percentuali, come altri suoi colleghi di località vicine. Si finisce per apparire patetici. La democrazia (o quel che ne resta, ormai) ha le sue regole e vanno accettate se ci si crede. Altrimenti affidiamo tutto “alla piazza”, come si diceva un tempo e chi vivrà vedrà. Ma non mi sembra una prospettiva su cui far conto, perchè la possibilità è quella di trovarsi gruppi di ingenui incompetenti, manovrati sapientemente da burattinai di diverso genere che ricaveranno sempre qualcosa. Come va va.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.