STAMPA STAMPA

10 thoughts on “Un settore da troppo tempo trascurato

  1. Arrivi a casa apri il pc e leggi il comunicato di una lista civica non presente in consiglio perché non particolarmente votata in poche parole i Recanatesi hanno snobbato questa lista.
    Dall’altro canto trovi un emittente che da spazio a Recanati nel mondo non presente in consiglio e come in questa occasione a In Comune.
    Ma il dibattito non dovrebbe essere circoscritto fra maggioranza e opposizione?
    Cosa ci azzecca alla “DIPIETRESE” i non votati?
    E se ci si informa meglio questo 110 X 100 se andiamo a leggere tutte le clausole a Recanati ad usufruirne saranno il 10 X 100 della popolazione e quindi gli uffici vanno bene così,mentre per le consulenze abbiamo commercialisti,geometri,architetti e patronati pronti a darci tutte le informazioni possibili!

    1. Beh, banalmente si tratta della “partecipazione”, cioè di quel fenomeno che riguarda tutti i cittadini che si interessano di politica e che hanno diritto a occuparsi di disfunzioni, disguidi, errori che coinvolgono la macchina pubblica. Un movimento che scongiura il pericolo che tutto resti tra le mani dei componenti della consuete conventicole. Capisci a me, come direbbe Di Pietro.

      1. Partecipazione,bella parola ma in passato abbiamo avuto amministratori che si interessavano di politica che ci hanno indebitato con i derivati e come se non bastasse hanno fatto il bidone agli IRCER vendendogli l’immobile delle Clarisse indebitandoli per diversi milioni,intanto il comune ha monetizzato!
        Capisci me,se erano BRAVI forse venivano riconfermati!

  2. I problemi dell’ufficio tecnico sono noti ed anche inquietanti , non si può tacere che assessori comunali esercitano la libera professione con la collaborazione di consulenti che lavorano nell’ufficio tecnico comunale
    Allora nascono i distinguo
    Amici e meno amici
    Anche questo è un grave problema che coinvolge il conflitto di interessi
    Forse la lista civica non li conosce ?

  3. da tecnico libero professionista vi confermo che l’ufficio tecnico è al collasso , gestito da ottimi dipendenti ma politici da quattro soldi.
    Ho letto che alcuni degli anonimi ha posto il dito sulle attività di qualche dipendente o parente a lui caro , sicuramente si riferiva al tecnico dipendente che ha lo studio ( da anni ) nello stesso stabile di un assessore, giudicate voi e sono comunque certo che questo lo avesse fatto un tecnico vicino alla destra sarebbe scoppiato un finimondo , alla sinistra tutto è concesso…………………evviva la buona morale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.