STAMPA STAMPA

7 thoughts on “Leonardo Catena: ho subito un’ingiustizia a non essere candidato dal mio partito alle elezioni regionali.

  1. Verissimo. Ha subito un ingiustizia. Se ne faccia una ragione.
    Ora si metta al lavoro a tempo pieno per il bene del comune che rappresenta e per i concittadini che hanno pregato,si sono preoccupati per lui durante il covid.
    O…….sta’ pensando anche lui al famoso salto della quaglia?

  2. Caro Leonardo Catena e’vero tu hai subito un torto,ma che cosa ti saresti aspettato in Italia fanno carriera i lobbisti,massoni ,prestanomi,intarlazzatori ecc. non e’ il tuo caro,tu sei persona seria ,lavoratore,e soprattutto onesta, requisiti non adatti alla carriera politica.Auguri a te e famiglia in modo particolare al babbo Franco.

  3. Tiri le conclusioni da quanto ha lucidamente scritto. Non essere candidati da questo PD in questa regione in questa tornata elettorale è un grande onore. Lasci che vadano a schiantarsi da soli. Lei è giovane e il tempo è galantuomo.

  4. IL PD ! gli pare di fare come ai vecchi tempi stalinisti, tu si, tu no, tu via…quanto è sporca la politica.
    Al sig. Catena, che sembra un buon sindaco, (lo dicono i suoi concittadini) continui a fare il sindaco e bene, finché i suoi concittadini lo voteranno, continui, è giovane non si inpantani con questa “strana” politica.

  5. Ma come, il PD si è vantato tanto di scegliere i candidati tramite elezioni primarie e poi non candida il più votato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.