STAMPA STAMPA

17 thoughts on “Emilio Romoli top manager PD recanatese.

  1. Segretario Andrea Marinelli???????
    Ancora tu????????????
    Cioè, questo ha preso una batosta epocale alle ultime elezioni comunali arrivando terzo con un candidato sconosciuto e dalla dubbia provenienza e ancora sta li, pontifica e decide?????????
    W il PD recanatese.

  2. Il PD recanatese è finto come l’ultimo Van Gogh, ci sono anche persone di destra, pur di riempire si raccoglie tutto e tutti.

  3. Non per spezzare lance a favore del PD e del suo Segretario locale, non ho alcun interesse, solo che non capisco cosa abbia da sbruffare tanto qualche risicato del 29 tanto più che si trascina dietro quel misterioso 121, vale a dire che non si saprà mai a quale candidato erano attribuiti quei 121 voti annullati, nessuno te lo dirà mai, restando per sempre rigorosamente misteriosi.

    1. A te quei due numeri..29 e 121……..ti hanno dato alla testa. Hai voglia a scriverlo in ogni tuo commento, ti devi convincere che è tutto vero, tutto reale, tutto come non volevi e non volevi, te e i tuoi amici.
      Giocali al lotto quei numeri, chissà che non trovi un pochino di soddisfazione.
      Auguri!

      1. Continuerò sempre a ricordare quei due numeri..29 e 121 proprio perchè a te sono diventati talmente insopportabili e ti fanno tanto rabbia è proprio questa la mia soddisfazione.

        1. Quindi tu hai piacere di essere un perdente! E..mi ricordi ogni volta, con grande soddisfazione, di essere uno di quei 29 che ti hanno fatto perdere il sonno!
          Contento….e cujonato!

          1. Ma nooo che dici?
            Molto più semplicemente quel miserabile 29 in più è per ricordartelo ogni volta che fai lo sbruffone contro avversari di cui non c’è da vantarsi tanto, solo 29 in più vuol dire una vittoria poco meritata, tutt’altro che grande soddisfazione.
            Poi tanto più che a incombere sopra quel 29 aleggia quel misterioso fantasma 121 che simboleggia l’ingiustizia italiana che se non ci fosse questa ingiustizia quel misterioso 121 potrebbe benissimo annullare quel 29.
            Vedi amore della zia fare lo sbruffone contro gli avversari non conviene, perchè l’indole umana porta a reazioni negative, per cui amore sappi bene che ogni volta che ti viene voglia di denigrare, deridendo con poco rispetto avversari politici vale a dire sbruffare troverai sempre qualcuno che ti ricorda quel 29 e 121.

  4. Un partito ormai fantasma in ogni sede e a ogni livello, senza più storia, senza più tradizione, senza più identità.
    Basti pensare che il vecchio Romano Prodi, che un tempo si pavoneggiava di aver sconfitto Berlusconi, adesso pensa a farci un’alleanza insieme; Zingaretti ingoia senza fiatare tutto ciò che il grillino con la pochette “Giuseppi” Conte gli mette sotto il naso; per la Regione si sostiene “convintamente” chi non ha mai fatto una piega di fronte alla devastazione della sanità nelle Marche (compreso nella città di cui è sindaco), chiudendo ospedali e cancellando servizi (adesso, per una visita specialistica o un esame particolare, ti può capitare di andare da Recanati a Fano o anche Ascoli Piceno. L’alternativa? Visita privata). E non parliamo della inquietante vicenda dell’ospedale-astronave alla fiera di Civitanova, realizzato con Bertolaso e chiuso dopo pochi giorni.
    I reperti attuali del PD restano identici al passato: mai sollevare una obiezione se il “Partito” ha deciso.
    Giriamo pagina, senza lasciarsi impaurire da fantasmi agitati per l’occasione.

  5. È sorprendente riscontrare così tanta polemica attorno al primo partito recanatese che si rinnova e non dire nulla di uno, Italia Viva, che è colmo di figure trasversali, per non dire di destra, capeggiati da chi ha guidato la città proprio grazie al simbolo del Pd. E che dire dei nuovi manifesti elettorali dove neppure compare il logo renziano, forse perché penalizzante nei numeri (fanalino di coda nei sondaggi anche dietro Calenda) del candidato consigliere Fiordomo che tende a confondersi con la figura del candidato presidente della Regione marche che a beneficio di tutti è Maurizio Mangialardi

    1. Ma chi si rinnova caro Andrea (magari il nome metticelo che se no fai ride)?
      Segretario eri e segretario sei nonostante la botta sui denti che, evidentemente, pur bruciando ancora non è servita a molto.
      Romoli Top Manager è veramente il massimo
      Pazienza, tenetevi i vostri 10 – 20 superstiti e ci si rivede tra 4 anni

  6. Povero PD !!!!!
    Se ritornasse Berlinguer che cosa direbbe ???
    Nani e ballerine che si uniscono In un teatrino
    di avanspettacolo !!!!’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.