4 thoughts on “RSA Recanati- due persone in isolamento e personale senza dispositivi di sicurezza

  1. La situazione che stiamo vivendo è gravissima e i primi
    ad esserne investiti somo
    gli anziani in particolare quanto ospiti di struttura loro dedicate come RSA e Case di Riposo , perché sono non solo anziani con problemi di salute ma anche per la condivisione di spazi in comune .
    Una buona sanità regionale sarebbe dovuta intervenire da subito x attuare misure di prevenzione e protezione iniziando con proteggere tutti i lavoratori che quotidianamente entrano in servizio
    Nelle due strutture cittadine di via XX settembre che ospitano anziani che provengono anche da comuni vicini .
    Vistati giustamente dai familiari . iL coordinatore Maccioni quali interventi ha effettuato?
    Come si è coordinato con il direttore Dott Mazzanti e con il responsabile del distretto Dott Turchetti ?
    Ricordiamo che a Cingoli nella casa di riposo è avvenuto il contagio a causa di un visitatore entrato senza subire i controlli del caso , il risultato nel giro di una settimana TRE Decessi e molti infettati
    Nel caso si legge che Maccioni risponde rifiutandone la responsabilità in quanto la responsabilità della casa di riposo è del Sindaco .
    Tutto dire ……

  2. E che mi dite del personale operante nell’ospedale di Recanati a contatto con persone anziane e ammalatesi con febbre, messe in malattia a casa con il solo obbligo di quarantena volontaria e senza che nessuno si interessi di effettuare un tampone o far loro rx ai polmoni o visite domiciliari del medico curante?

  3. Contraddizione in termini: come si fa a fare un tampone ai “positivi asintomatici”?
    Ma se sono “positivi” è già stato fatto il tampone, tutto il resto della popolazione “asintomatica”, cioè non ha raffreddore, non ha tosse, ecc. dovrebbe essere sottoposta ai tamponi?
    Il problema è che, cercando di strumentalizzare politicamente questa epidemia, quelli che dicono queste cose dimostrano solamente la loro ignoranza scientifica,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.