STAMPA STAMPA

8 thoughts on “‘Per le Opere Laiche parlano i fatti. Basta con le polemiche’

  1. Commissione consiliare sulle opere laiche da istituire al fine di controllare i contributi elargiti dalla stessa 🙂 🙂 🙂
    Manca solo un cavallo di Troia,microspie,cimici e James Bond al servizio di sua maestà e le prova tutte…

    1. Ma se si sono comportati bene, senza neppure una minima pecca, di cosa hanno timore ?
      Una Commissione Consiliare non dovrebbe preoccuparli

      1. Hai ragione sai? Allora fammi venire a casa tua a controllare nei tuoi documenti nonostante io non c’entri niente con la tua famiglia .se ti comporti bene che problemi avresti a farmi aprire i tuoi armadi e cassetti? IL COMUNE E IL SINDACO NON HANNO POTERE DECISIONALE nelle scelte della fondazione opere laiche ente a se . In che lingua dovrebbero spiegarvelo?

  2. Occorre una sola decisione, una volta per tutte: bruciare lo Statuto in vigore e elaborarne un altro, in cui vengano stabiliti con CHIAREZZA E TRASPARENZA i ruoli di tutti, eliminando commistioni e ambiguità come quelle che fino a OGGI hanno guidato la gestione dell’ente. Il Comune stia al suo posto (se ci riesce), muovendosi con le proprie risorse e la fondazione si muova secondo regole rigide, accantonando i giochetti elettorali interni con dimissioni date-non date-sospese, avvicendamenti precostituiti chissà da chi. Ai cittadini questi spettacoli vanno risparmiati, se si vuole essere nel mondo contemporaneo. A meno che questi signori, TUTTI, non preferiscano i metodi del medioevo, in cui la “laicità” è solo una foglia di fico per i gonzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.