STAMPA STAMPA

19 thoughts on “Riapre domani al pubblico l’Orto sul Colle dell’Infinito

  1. I pini incombenti da un terrapieno su via 1 Luglio invece non sono potati da anni e qualora cadessero farebbero sicuramente dei danni quantomeno alle automobili parcheggiate a lato della via sottostante.

    1. I pini di via primo luglio sono stati potati a suo tempo. Non sono pericolosi.
      Poi, non hanno lo stesso fascino e significato degli alberi che si trovano all’ interno dell’ Orto Leopardiano.

          1. Suolo pubblico. Una discarica. Pur di non muovere i braccetti… ci si convive. In attesa dell’ assistenzialismo. Auguri.

        1. Come accade a milioni di alberi sovraccarichi di neve.
          Due su tre risparmiati. Grazie alla manutenzione del comune.

  2. Dopo aver pulito personalmente per anni, l’ultima volta poco meno di un anno fa con la ditta specializzata Scocco Franco con tanto di autorizzazione e piano di sicurezza e a spese dei privati, ora siamo alle solite, topi e rifiuti mentre la vegetazione infestante cresce vigorosamente. Adesso sarebbe ora che il Comune si decidesse a fare per una volta la minima parte dell’obbligo suo dopo che per qualche lustro non lo ha fatto. Non mi risulta che i pini siano stati potati.

    1. Ha soltanto fatto il suo dovere. Coi contributi dello stato che ha stanziato i 200 000 euro per i danni?(?????) del terremoto. E a Visso sono ancora nelle casette…. Vergogna.

    1. No. Chiusi. Verremo a orinare tutti a casa tua.!
      Muovi le chiappe! Vai in comune e falla li la domanda!
      Qui riceverai soltanto risposte che hanno lo stesso valore della tua richiesta .
      E…metti il pannolone se non la tieni!

      1. Ho 80 anni purtroppo…e sono malato…ho bisogno dei bagni. Grazie per la tua empatia. E ti ricordo che i bagni sono pubblici. In teoria.

        1. Simpatica la situazione i bagni pubblici sono chiusi ma il suolo pubblico lo puliscono i privati mente la sis imperversa a proposito e a sproposito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.