STAMPA STAMPA

3 thoughts on “La preoccupazione per la sua famiglia di Nadia Trush, ucraina che vive a Recanati

  1. Afgani, curdi, siriani, iracheni non fuggono da guerre e distruzioni, non fanno migliaia di km a piedi non muoiono di fame e freddo fermati alla frontiera da paesi sovranisti e razzisti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.