Franco Battaglia nell’intervista esamina le ragioni storiche di come si è giunti alla guerra in Ucraina.
STAMPA STAMPA

7 thoughts on “Se siamo con il popolo ucraino, si lavori sulla neutralità della sua Nazione. Di Franco Battaglia

  1. Gli Stati Uniti alias America hanno alimentato le tensioni tra Ucraina e Russia da molti anni, almeno otto, ben sapendo che se qualcosa sarebbe sucesso, com’è successo, ad affrontare la situazione sarebbero stati i Paesi dell’Europa ocidentale, come sta accadendo. Per queste strategie gli Usa possono contare su uno strumento d’intervento dalle mani libere qual è la CIA. L’Italia da parte sua si lascia prendere dai sentimentalismi, dimostrando l’inconsistenza politica della sua diplomazia e l’incapacità di valutare autonomamente qualsiasi iniziativa di contrasto, dimostrandosi ancora l’azzeccagarbugli della Unione europea.

  2. Adesso questo signore è diventato anche generale dell’esercito ed esperto di geopolitica internazionale!!!!!
    O Franco Battà e parla di ciò che 6 preparato perché stai facendo la figura ti stai mettendoal livello dell’Italiano madio che in ogni partita di calcio si immedesima in un CT!!!!
    Lei come gli altri è il classico cerchiobottista lo evidenzia una mente debole che ha affermato:
    _Io Battaglia non lo condivido sulle posizioni del clima però sull’Ucraina gli do ragione!!!!
    A Franco mettete in politica…stai nella buona strada!!!!
    Ahahahahahahahahahahahahah!!
    Pure te Asterio a fa parlà a tutti…

  3. La fine di una grande illusione! Illusi paranoici radical chic quelli del politically correct,
    quelli de “il mondo è cambiato”, “un futuro meraviglioso per le nuove generazioni”
    si come no 80 anni indietro con l’aggravante in più delle testate nucleari.
    Con l’UE impotente si è sempre occupata solo di economia e finanza, spread, la cui unica e sola preoccupazione è stata rafforzare l’euro, ma mai come proteggersi…
    L’Unione europea un fallimento totale.

      1. Fifa l’altra notte per il bombardamento della centrale nuckleare di
        Zaporizhzhia eh???
        Tu prega intanto che non sganci le bombe atomiche lo zio Vlad!
        Il mondo è cambiato… Paranoico che sei!

      2. Sfiorata nella notte scorsa la tragedia della centrale atomica di Zaporizhzhia, tutti salvi per un pelo, altrimenti bisognava evacuare immediatamente l’intera Europa, addio poi sogni gloria
        fasulla dei radical chic kattokomunisti in tutti questi anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.