STAMPA STAMPA

3 thoughts on “Marche, pochi asili nido e costi alti

  1. Analisi dettagliata e del tutto condivisibile. Poi qualcuno si stupisce dell’inverno demografico. Io mi stupisco che di bambini ne nascano ancora nella misura attuale. Seppure in misura insufficiente l’assegno unico per i figli va nella giusta direzione ma le carenze dei servizi educativi in certe regioni, come la nostra, sono una vera emergenza.

  2. Purtroppo gli ASILI NIDO sono diventati uno Squallido Stipendificio e sono dedicati troppo spesso a famiglie che , per Mancanza di Lavoro o per RELIGIONE , hanno un Genitore a CASA che può dedicarsi ai suoi Bambini !
    Purtroppo l’Esterofilia ISTERICA , RAZZISTA e TERZOMONDISTA regala Tutto agli STRANIERI e fa “PAGARE gli ITALIANI

  3. Cerchiamo di essere equilibrati nei commenti. E’ vero che spesso gli asili nido sono frequentati da figli di stranieri che spesso hanno riduzioni o esenzioni di retta. Consideriamo però che queste famiglie non hanno il supporto dei nonni, spesso non hanno la casa di proprietà e hanno disagi superiori a quelli, già gravissimi, della maggior parte delle famiglie italiane. Chi però, come me, frequenta i cantieri edili, sa molto bene che se non fosse per i lavoratori stranieri, comunitari e non, la ricostruzione in Italia non si potrebbe proprio fare per mancanza di manodopera e che con i contributi previdenziali di questi lavoratori si pagano le pensioni agli italiani. Il fatto è che la coperta è troppo corta e che vanno fatti nuovi asili nido la cui retta dovrebbe essere molto bassa o, meglio, pari a zero per tutti. Moltissime donne, italiane e non, se non hanno le nonne di servizio, devono abbandonare il lavoro all’arrivo del primo figlio e questo è inaccettabile. E basta con l’ipocrisia dei piagnistei del crollo demografico, questo è il risultato delle politiche attuate finora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.