STAMPA STAMPA

59 thoughts on “Il conte Pierfrancesco Leopardi firma contro i vaccini pediatrici

  1. E se smettessimo di usare titoli nobiliari nel 2021? Il conte… dai, è un cittadino come tutti gli altri e mettere in evidenza il fatto che LUI abbia firmato è una sorta di servilismo ottocentesco, certamente non da lui richiesto.
    Il titolo sarebbe dovuto essere: “10-20-30-200-2.000 persone firmano contro…tra i firmatari anche l’erede del Conte Giacomo Leopardi.”
    Suvvia…siamo nel 2021!!!

  2. Evidentemente il conte Pierfrancesco Leopardi non ha nulla in comune col suo prestigioso avo. Complimenti! (A Monaldo si intende!)
    Nel 1801 Monaldo Leopardi sperimenta il vaccino contro il vaiolo, somministrandolo ai figli Giacomo, Carlo e Paolina, con ottimo esito. È la prima vaccinazione contro il morbo nello Stato Pontificio, contemporanea a tentativi analoghi promossi negli altri Stati italiani e in Europa. Sul suo esempio, la profilassi si diffonde nelle vicine città, e nei trienni 1816-1823, diventato Gonfaloniere di Recanati, continua a sostenerla in nome del bene pubblico. Il testo intende far luce sulla lungimirante politica sanitaria del conte, tracciandone un ritratto inconsueto, lontano dalle tradizionali narrazioni legate al cliché del conservatore retrivo.

  3. Questa gente firma a favore dello spargersi di un virus e della morte… Poi questi sono quelli che danno dei lobotomizzati agli altri.
    Un partito che semina messaggi di morte per voti, che vuole uscire dall’europa devastando la nostra economia.
    Schiavi del politicamente scorretto, che tanto aggrada una certa destra, a cui piace pensare di vivere su un altro pianeta.
    Perché credersi di essere il ribelle che non si piega al sistema marcio che vuole schiacciarti è emozionante, è appagante pensare di essere uno dei pochi illuminati in un branco di pecore.
    Ma poi se vi si guardaste allo specchio, capireste di essere proprio l’animale che tanto disdegnate, il pecorone, che crede alle fandonie di “byoblu” e i vari “fari” della “controinformazione”, che chiude gli occhi di fronte a dati che sono sotto la luce del sole e che sono la realtà da cui si vuole fuggire, forse per paura o forse per noia.
    E allora fidiamoci dei pediatri, di chi ha dedicato la propria vita alla cura degli altri, non a disperati in cerca di voti a cui non interessa minimamente della vostra salute.

    1. Le tue considerazioni sono molto politiche, mi dispiace, non posso darti un parere, ma un consiglio, continua a pensare con la tua mente, no con quella che ti fa mangiare senza sforzi. Allora meriti di essere un uomo che non ha le palle questa politica, ti porterà, forse a te se hai il cuore riparato dai soldi 💰 di babbo,ma inutile figli che gli racconterai che io sono stato un signore, mi dispiace per te amore mio.

    2. I pediatri sono pure quelli che hanno prescritto dei farmaci poi rivelatesi nocivi. La verità non l’ha nessuno. Nè i vari virologi, nè noi comuni mortali. Non penso sia corretto buttarla in politica. Personalmente non mi frega nulla dei partiti ma ho scelto di non vaccinarmi. Sono abituata ad ascoltare tutti , poi faccio un “sunto” e scelgo io della mia vita. In quanto all’informazione byoblu è esattamente come altre fonti ufficiali. Anzi, quelle ufficiali prendono soldi e sono costrette a dire determinate cose, qualcun’altro è più libero. Maria Magi

  4. Pierfrancesco Leopardi, noto medico, virologo, scienziato e ricercatore … Esperto di malattie infettive e vaccini. Ma per favore fatela finita di dar voce a queste manifestazioni di ignoranza medievale. La paura del progresso scientifico è tipica dell’uomo chiuso,ignorante e ottuso. Curatevi bevendo candeggina.

  5. Io non sono in grado di esprimere un parere sul vaccino anticovid ai bambini,perchè ni pare problema di competenza medica che rispetto ,come dovrebbero far tutti coloro dotati di buon senso.
    M sento di dire soltanto una cosa su tutta questa vicenda : la pandemia è diventata questione serissima che ha già messo il mondo sottosopra e che nessuno è in grado di dire che sviluppi potrà avere,specialmente se è iniziativa dell’uomo,che oggi io non
    mi sento più di escludere de tutto.

  6. ..stavolta la cosiddetta “scienzah” ha toccato il fondo. Che senso ha inoculare un siero sperimentale a coloro che non rischiano nulla.. zero.
    Oppure c’è sotto un altro progetto da parte di questi carnefici di regime..?? Farsi qualche domanda è meglio.
    Inutile chiedere, consigliarsi con i pediatri.. intanto gli stessi sono tenuti insieme ai colleghi medici a schierarsi a favore, pena la sospensione e/o radiazione.. poi gli sono offerti 70€ l’ora per fare lo “sporco lavoro”.. che risposta vi potete aspettare.. Salvate i vostri figli sani da farmaci inutili quanto dannosi, persino il premio nobel Montagnier mette in guardia: i rischi sono di gran lunga maggiori dei benefici.

    1. Univ ancona, facoltà agraria, passato esami di chimica generale, biochimica e chimica fisica, vuoi vedere il libretto ?

  7. Anche chi è a favore della profilassi come me (non è infatti un vaccino), deve chiedersi se sia medicalmente corretto vaccinare anche l’ultimo cane.
    Non siamo tutti uguali: ci sono persone che hanno serie patologie, che a mio parere, in un paese civile, vanno prese in dovuta considerazione. Non si può imporre a tutti indiscriminatamente di fare la profilassi, perchè chi sta male, rischia di stare peggio. Parlo purtroppo a ragione veduta (e non sto qui a elencare le persone che conosco con serie patologie in atto); i pazienti sono considerati tutti uguali e dunque tutti sottoposti a obbligo di profilassi. Questo è medicalmente sbagliato in sè e non ci vuole un’aquila per capirlo, nè essere esperti medici e/o virologi. E’ ora di cominciare a farle, queste distinzioni. E’ ora di cominciare a esentare le categorie a rischio, che ci sono. Anche perchè comincia a sorgere una fondata letteratura medica che dice ad esempio, che i malati di cancro non devono farlo. In realtà non ci stanno proteggendo, ma stanno testando il siero sulle nostre teste. L’Europa e l’Italia devono vergognarsi. Ma politicamente è meglio ricattare e vaccinare che spendere soldi per studiare meglio il siero.

    1. trovo teoricamente giusto e corretto questo ragionamento di fondo,ma bisogna anche trovare risposte adeguate a livello pratico.Accertare preventivamene chi è immune,dopo aver stabilito a quali condizioni si può individuare l’immunità.Purtroppo non mi sembra semplice ed intanto la pandemia galoppa,in particolre quest’ultima variante.In tutta la questione vedo sempre di rilevanza esseziale l’indagine sull’origine del virus anche per trovare la terapia giusta.Individuare la causa per curare gli effetti.

      variante.

    2. Testo che dimostra quanto ormai è scaduta (nel senso di finita in basso) la Facoltà di Medicina, che “produce” laureati ma non forma e prepara medici. Poi comunque basta usare la formuletta “letteratura medica” e si fa passare qualsiasi cosa. Anche perchè il semplice paziente che c…. ne sa della “letteratura medica”!

  8. Rispondo agli anonimi insultatori, non credo nei titoli nobiliari, amo il popolo, mi auguro che i più piccoli abbiano ancora qualche possibilità di essere rispettati, cosa difficile di questi tempi….

    1. Pierfrancesco, non dar seguito agli odiatori di professione. Sono cattivi e invidiosi. Hai fatto bene a scegliere quel che ti sembra più giusto. Maria Magi Manzotto.

  9. Rispondo agli insultatori, io non credo ai titoli nobiliari perché amo solo il popolo, quello vero, voi mi conoscete abbastanza per dare sfogo alle vostre affermazioni ?
    Lasciate stare i più piccoli, l’immunità naturale è sempre la migliore, niente somministrazioni periodiche di farmaci non indispensabili

    1. Bravo Pierfrancesco sono d’accordo.Ti stimo e rispetto per il coraggio che hai a metterci la faccia,cosa che molti insultatori non fanno.

  10. Grazie conte Pierfrancesco e grazie a tutti quelli che hanno firmato e firmeranno.
    Piccolo bambino Gesù aiutali tu i piccoli bimbi indifesi

  11. Forse non si ascoltano scienziati e virologi che sanno qualcosa di più di tanti…….! I vaccini salvano da secoli soprattutto i piccoli. . Ora il numero dei bambini colpiti è impressionante..

      1. A chi mette nome e cognome si risponde con educazione o non si risponde per niente.E’ correttezza al di là della ragione o torto che gli riconosciamo.

  12. Nel 1801 Monaldo Leopardi sperimenta il vaccino contro il vaiolo, somministrandolo ai figli Giacomo, Carlo e Paolina, con ottimo esito. È la prima vaccinazione contro il morbo nello Stato Pontificio, contemporanea a tentativi analoghi promossi negli altri Stati italiani e in Europa. Sul suo esempio, la profilassi si diffonde nelle vicine città, e nei trienni 1816-1823, diventato Gonfaloniere di Recanati, continua a sostenerla in nome del bene pubblico. Il testo intende far luce sulla lungimirante politica sanitaria del conte, tracciandone un ritratto inconsueto, lontano dalle tradizionali narrazioni legate al cliché del conservatore retrivo. MONALDO! UNO DI NOI.

  13. io sono per il vaccino ma apprezzo comunque l’educazione di Pierfrancesco, che al di là del titolo nobiliare dimostra una grande signorilità

    CAPRE

  14. I bambini fortunatamente se la cavano con poco più di un raffreddore. Dall’inizio della pandemia ne sono morti 15 , avevano malattie pregresse. Non ascoltate quel che dice la tv. O perlomeno non solo quel tipo di informazione.

  15. A parte il fatto che Piffi, sia o no laureato, sia o meno No vax o che faccia vaccinare i figli, e’ comunque un cittadino libero di pensare e firmare quello che vuole, come tutti.
    Il problema e’ …………dove cacchio sta la notizia!!!!

  16. E se la rabbia espressa dai più estremisti tra gli esponenti no vax fosse frutto degli ultimi 20 anni di crisi e povertà, ovvero il risultato della globalizzazione estrema a cui anche la nostra economia è andata incontro (oltre all’impoverimento prodotto ovviamente dalle politiche di austerità volute dall’Europa)?

  17. Purtroppo la gente non è stata informata sul FATTO che queste sostanze che stanno inoculando non sono vaccini! Non hanno nulla, anzi questa sperimentazione sta osservando quanto la proteina Spike iniettata danneggia inesorabilmente il ns sistema immunitario . Oltretutto bloccandolo comincia a replicarsi all’interno del Macrofago(anticorpo naturale) dando origine ad altre trasformazioni e cioè ad altre varianti che saranno contagiose e passeranno a chi sta vicino. Comunque se legge Eresia di Massimo Citro, oppure ascolta tutte le conferenze di Loretta Bolgan, e altre centinaia di veri SCIENZIATI, forse anche lei si accorgerà del terribile equivoco di cui siamo TUTTI vittime. Grazie

  18. di leopardi ne esiste uno solamente il poeta che ha fatto la fortuna di tutta la famiglia ,gi altri solo chiacchiere………allora il conte MONALDO ERA UN CRETINO QUELLA VOLTA.ma fatemi il piacere no vax e radio no vax che sparla e fa sparlare……..

    1. Aaaaanccooooraaaaaa, ha firmato quello che riteneva giusto firmare come qualsiasi altro cittadino che gode dei diritti civili. Quanto al poeta Leopardi e al palazzo della sua famiglia, hanno fatto la fortuna di tutta la città di Recanati e in qualche caso la sua disgrazia, vedi demolizione della vecchia piazza comunale per il centenario della nascita e distruzione del castello di Montevolpino per il centenario della morte. Ma questo non è imputabile al poeta o ai suoi discendenti, ma alla scarsissima cultura e lungimiranza delle varie amministrazioni comunali, a qualsiasi area politica appartenessero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.