STAMPA STAMPA

1 thought on “Sequestrati dalla GdF tre kilogrammi di sostanza stupefacente dal valore di 250.000 euro

  1. Complimenti alle fdo, ma come sappiamo, per 3kg trovati, 30 ne saranno passati. E lo Stato continua a fare orecchie da mercante. Secondo le statistiche un adolescente su quattro fa uso regolare di cannabis. Meglio non pensare a quello che può succedere con la cocaina. E allora continuiamo con il proibizionismo, lasciamo che i nostri giovani comprino droghe tagliate con sostanze altamente nocive e dall’effetto sempre più forte. So di cosa parlo, sono stato un consumatore occasionale di cannabis (mai preso altro, non bevo…) e ho smesso tempo fa proprio perché quella che fumano i VOSTRI figli e che si trova OVUNQUE, OVUNQUE e con una facilità SCONCERTANTE non è quella del secolo scorso, quella diciamo fino al 2010 più o meno, quella che ti risvegliava fantasia e creatività e al massimo ti faceva fare una grassa risata.Oggi è una bomba che ti rende aggressivo, indolente, abulico e paranoico. Da cosa pensate venga quella rabbia che riscontriamo quotidianamente nei giovani? E allora invece di fare una produzione di Stato con vendita regolamentata, dichiarazione di utilizzo, autocertificazione e prodotti naturali, lasciamo TUTTO in mano alla criminalità organizzata. Perché lo Stato non deve autorizzare la produzione e vendita della droga, ma gira la testa davanti ai mercati illegali. Ipocrisia pura. I nostri politici (a livello mondiale) dovrebbero vergognarsi per l’incapacità nel saper leggere la realtà attuale. Quando c’è un problema, e il problema c’è, lo si affronta, lo si gestisce, si trova la soluzione. Che a mio parere è la legalizzazione (non la liberalizzazione) e la produzione di Stato, con politiche importanti di dissuasione, controlli degli utilizzatori, vendita vietatissima ai minori di 21 anni e controlli severissimi, oltre al colpire DURAMENTE gli spacciatori che ovviamente continueranno ad esistere. Ma credetemi, ora i vostri figli la trovano come e quando vogliono. Come e quando vogliono. Oppure continuiamo a fare finta di niente…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.