STAMPA STAMPA

10 thoughts on “L’arch. Scarale vince il “Concorso di idee per la valorizzazione del centro storico della città di Recanati”

  1. ma lo scopo del concorso di idee era di fare la gara a chi aveva il disegno piu bello per distribuire soldi, o avere ideee realizzabili, concrete?
    perchè il secondo ha avuto un premio? che senso ha?

  2. Progetto molto bello che punta sulla valorizzazione di spazi verdi pubblici e privati. Adesso si spera che il Comune vorrà tenere puliti e rendere fruibili i propri e faccia convenzioni per far aprire quelli privati. A Milano c’è il bosco verticale, almeno a Recanati si tengano puliti quelli orizzontali. E ringraziamo ancora oggi i volontari che hanno pulito il boschetto di Via Matteotti.

  3. Spero che sarà la sede per chiedersi seriamente per quale motivo certe zone del centro storico di Recanati siano praticamente da anni quasi tutte in vendita nonostante gli attuali incentivi, vedi fra tutte Via Falleroni. Azzardo una risposta, sicuramente non esaustiva. Il valore di questi fabbricati una volta restuarati e anche al netto degli incentivi non è pari nemmeno alle somme spese e restate a carico dei proprietari. I redditi ritraibili dalle locazioni sono bassi e incerti e la qualità della vita nel centro storico, per quanto si vogliano fare discorsi lirici, è molto più scomoda e complessa che in altre zone, soprattutto se si hanno figli piccoli, orari di lavoro rigidi, impegni pressanti. Per non parlare dei locali ad uso commerciale, sfitti e ammuffiti da tempo e invendibili.

      1. Infatti è quello che ha fatto la maggior parte dei residenti del centro, fuggire. Se questo è lo scopo dell’amministrazione comunale, allora perché fare i concorsi di idee come questo?

  4. se volete che il centro si ravviva occorre portare le persone ad abitare nel centro , ma con tutti i problemi che ci sono ( parcheggi solo a pagamento , casini fino alle 4 di mattina nei fine settimana , transito un giorno aperto l’altro chiuso a tutti i veicoli compresi i residenti ),da pazzi vivere al centro , ve lo dice un ex residente
    felice di vivere fuori dalle mura

    1. Cap acab. Sta sereno. E parla di argomenti a te calzanti, tipo urlare al campo sportivo. Non hai titoli per dare indicazioni e consigli a chi si occupa del centro storico della città. Bevi, fuma, mulina la sciarpa e fai il tifoso. Più di quello non sai fare. Acab, tu sei il male…Io sono la cura.

  5. Vediamo le prossime iniziative concrete e poi esprimeremo le notre opinioni. Sulla carta è tutto bello e tutto facile, poi i mattoni sono pesanti e i lavori edili sono lunghi e costosi, e finchè il centro è per metà costituito da fabbricati inagibili, le chiacchiere stanno a zero.

  6. Ho letto il progetto vincitore e ho appreso che la porta vicina alla chiesa di San Filippo si chiama Porta San Leonardo o Porta del Mercato. Si è sbagliato l’architetto Scarale oppure sono io che dopo una vita a Recanati ancora non conosco il mio paese? Io la ho sempre chiamata Porta San Filippo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.