STAMPA STAMPA

23 thoughts on “Voglio lanciare la campagna “Odia un non vaccinato”.

  1. Io ODIO chi pubblica questa roba, veramente assurdo, già il fatto di propagandare odio è da condannare con tutte le forze, poi ci lamentiamo se qualcuno fa atti offensivi estremi!

  2. Non sapevo che avessero indetto il campionato mondiale di scempiaggini, ma questo concorrente è sicuramente da podio!

    1. Ma che podio, oro per superiorità netta. E non è neanche simpatico nella sua becera e culturalmente molto povera ironia…

  3. Radionovax butta in campo un altro attaccante.
    Carlo Cuppini, collega di Asterio. È redattore editoriale, assistente coreografo, poeta.
    Insomma , uno scienziato al pari di Beatrice Marinelli, Franco Battaglia, Leonardo Facco.
    Si aggiunge al gruppetto di illuminati, le interviste dei quali radionegazione ci propina settimanalmente, oltre a quelle periodiche a Morosini.
    Disinformazione pura.

  4. Laura Di Siena è un’insegnante 42enne di Pavia. Ha un tumore.

    Non possono però operarla per un motivo sconcertante: non ci sono posti in rianimazione. Perché è tutto riempito da chi ha scelto di non proteggersi dalla situazione in corso. Di Leonardo Cecchi

    “Ma come è possibile? Perché devo fare io le spese del menefreghismo altrui? Sono una paziente oncologica, devo affrontare un intervento per me vitale, ma gli ospedali sono strapieni di malati non immunizzati”, si sfoga. E ha ragione.

    Le scelte degli altri hanno conseguenze su noi. Sempre e comunque. Le sta avendo su questa donna e le avrà su tante altre.

    Arroccarsi sempre e comunque dietro il “Faccio come mi pare!” è vile e ottuso. E fa danni a tutti.

    Se lo ricordino quelli della dittatura sanitaria.

    1. Parole sante e situazione inaccettabile. Vaccinarsi significa vivere con gli altri, accettare un rischio condiviso per un bene comune. Come abbiamo fatto quasi tutti. Non tutti i no vax sono scemi del villaggio naturalmente, però quelli che amano definirsi paladini delle libertà e dotati di un intelletto superiore alla media del popolo dovrebbero ricordare che senza condivisione e accettazione non esistono libertà. Che se seguiamo tutti il loro esempio finiremo molto, molto male. E probabilmente lo meritiamo. Sono comunque le mie parole spese al vento… come tutte quelle di chi cerca di ragionare per il bene comune.

  5. Da una radio il cui direttore, durante le rassegne stampa , offende chi non la pensa come lui, definendoli merde, zecche , decerebrati, cosa ci si può aspettare? Mi meraviglio di chi la sostiene con la pubblicità, ma temo che non la segua. Chiederò a qualcuno di loro se ne sono al correne e in caso di risposta affermativa, eviterò di fare spesa da loro.

    1. Vero Roberto, specialmente chi ascolta i consigli al bar dati dal fattort invece di quelli dei virologi, medici che hanno dedicato una vita allo studio

  6. ..leggendo tutte le risposte, si capisce subito che la pigrizia di cercare la verità è vincente, più facile vomitare la propria verità.
    Questo appaga il nostro ego in barba allo strapotere del regime che punta proprio sull’ odio, la divisione, il disorientamento globale.
    Terzo step, fatto, avanti con il prossimo, intanto teniamoci occupati il cervello (vuoto) accapigliamoci..

  7. Premesso che mi sono vaccinata con la terza dose booster, ma considerato che c’è chi lancia campagne di odio, allora per la par condicio posso anch’io lanciare la campagna “Odia un’europeista?

  8. Chi chiama “scienza” i deliri del governo o è un demente o è un farabutto in malafede

    The Lancet del 20/11/2021

    “Stigmatizzare i non vaccinati non è giustificato”

    “Parlare di pandemia dei non vaccinati è sbagliato e pericoloso”

    1. I deliri dei governi (metto al plurale visto lei basa le sue considerazioni su una testata estera, dunque non limita, giustamente, la sua visione alla mera Repubblica de noaltri) sono dettati dalle indicazioni degli scienziati che abbiamo a disposizione. Eviterei inoltre di definire o dementi o farabutti chi parla di “scienza”, non ci fa una bella figura. Tra il nero e il bianco ci sono diverse sfumature. Sembra un po’ un fascistello de borgata…scusi eh!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.