STAMPA STAMPA

2 thoughts on “Villa Buonaccorsi, c’è la firma del Ministero per l’esercizio del diritto di prelazione

  1. Una bella fondazione per sistemare un po’ di sottogoverno elettorale, magari composta dai soliti vecchi rottami della politica locale, che si riuniranno ogni tanto per beccare qualche gettone di presenza. Ma questa Villa Bonaccorsi che fine farà nei fatti? Resterà lì, chiusa e sbarrata, come tanti altri immobili di proprietà della Regione? Dopo i lavori di “messa in sicurezza” (?), quale sarà il suo destino? A che cosa servirà in concreto? Con quali risorse finanziarie verrà mantenuta nel tempo?

  2. L’acquisizione è un primo passo, poi bisogna vigilare che abbia una degna utilizzazione. Il rischio paventato c’è, per questo non bisogna abbassare la guardia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.