STAMPA STAMPA

6 thoughts on “Recanati: scritta contro il cantiere aperto all’interno dei giardini pubblici

  1. Il bando parla, chi vivrà vedrà, voglio però sperare che non ci si faccia una residenza privata. Sarebbe uno smacco ai giardini pubblici e alla città. E non credo che l’eventuale proprietario dormirebbe sonni tranquilli…

  2. è stata un’azione di forza, ma sciocca, da parte dei guzzini per dimostrare che loro ottengono tutto ciò che vogliono

  3. Forse, invece, sarà la volta buona per far sì che i giardini pubblici diventino un luogo di quiete e tranquillità invece che fonte continua di schiamazzi, sporcizia ed altre ‘perle’ del genere, senza contare il beneficio (specialmente acustico) che ne deriverebbe agli ospiti dell’Hotel Ginestra ed alla stessa immagine della città …

  4. l’asta era pubblica , ergo tutti potevano partecipare compresi circoli , circoletti e pseudo associazioni. 16,52 già minaccia , e spetta un momento , datte na regolata

  5. Dopo una pubblica asta cosa si va recriminando? Perché il Comune, allora della stessa parte politica della Regione, non ne ha trattato la riacquisizione? Si sono trovati denari a palate per fare iniziative e lavori onestamente molto discutibili e non si sono trovati 280.000 euro per questo fabbricato da sempre parte integrante dei giardini già appartenenti a palazzo Venieri?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.