STAMPA STAMPA

2 thoughts on “Marche: infortuni lavoro in crescita

  1. Consideriamo che ora le imprese edili stanno assumendo senza guardare troppo per il sottile, lavoratori non sempre qualificati e spesso neanche padroni della lingua. Purtroppo l’aumento degli infortuni è molto probabile.

  2. Comincino i Comuni a favorire la sicurezza nei cantieri edili agevolando i lavori invece di considerarli solo un comodo bancomat. Negli orari di lavoro dei giorni feriali con venti stalli vuoti nelle vicinanze il responsabile per la sicurezza del mio cantiere doveva andare a sostare (per una mezz’ora non di più) a km di distanza e portarsi l’attrezzatura in spalla per fare i sopralluoghi periodici un paio di volta a settimana. Tutta questa penitenza onde non profanare con i suoi empi piedi il sacro suolo riservato ai residenti, peraltro assenti in quel lasso temporale. Quando poi gli ispettori per la sicurezza visitano i cantieri, come recentemente in altri comuni, staccano sanzioni alle imprese edili e pure ai responsabili della sicurezza. Morale, se non ti sanzionano da una parte, ti sanzionano da un’altra, devono fare cassa e ogni motivazione è buona. Il lupo accusa l’agnello di aver intorbidato l’acqua del ruscello per poi sertirsi legittimato a mangiarselo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.