STAMPA STAMPA

27 thoughts on “Vaccino Covid-19. I nostri rischi i loro benefici di Sonia Savioli

  1. Nessuno diventa un corrotto,un bieco profittatore,un essere infernale,da un momento all’altro.E’ un processo lungo e lento.Perciò chiederei a questa preparatissima indagatrice di allargare le ricerche ai precedenti di queste criminali case farmaceutiche che oggi ci propongono vaccini mortali grazie,anche,alla connivenza dei nostri politici da quattro soldi.Attendo il seguito che l’emittente,sono certo,subito ci farà conoscere.

  2. Un articolo “corposo” e stradocumentato. Pur non essendo io uno specialista in bioingegneria, il solo leggere di cellule “immortali” ricavate mescolando cellule di topo e cellule tumorali, producendo una “cosa” immortale, mi dà i brividi. Aggiungo una cosa che viene dal passato: un farmaco basato sul “talidomide” che andava di moda negli anni ’50. Veniva usato per lenire i dolori delle donne in gravidanza. Se ne faceva un grande uso, era autorizzato e giudicato “sicuro” in base ai test di laboratorio effettuati. Però, c’era un problema… I test erano stati effettuati sui topi, che hanno un periodo di gestazione di 3 settimane. Le donne, ci mettono nove mesi e così, il “farmaco autorizzato” cominciò ad agire modificando la formazione dei feti. Nacquero decine di migliaia di bambini focomelici, in Europa specialmente. Un focomelico è semza braccia o senza gambe, ha le mani attaccate alle spalle o i piedi attaccati alle anche o vari “mix” di queste sciagure. Qualcuno capì che questo disastro veniva dal talidomide e ogni farmaco fu bloccato, ma ormai il danno era stato fatto. Ebbene, lo Stato Italiano ha riconosciuto un indennizzo a questi poveri esseri tanto sfortunati, solo pochi anni fa, dopo oltre 50 anni dai fatti. Se vogliamo fare un puro ragionamento di logica, le case farmaceutiche producono fatmaci (lo dice la parola stessa!) e il loro scopo è continuare a produrli e a venderli. Non hanno NESSUN INTERESSE a vederguarire la gente, perché così andrebbero in fallimento. Quindi, ogni farmaco ha un effetto collaterale per cui guarisce una malattia e ne scatena un’altra. Solo in questo modo la “catena” della produzione farmaceutica può proseguire. Molti farmaci non servono, anzi sono dannosi. Come si fa a venderli? Beh, ci vogliono dei complici. Ve lo ricordate quel “pezzo grosso” della Sanità che aveva tutti i mobili di casa imbottiti di denaro contante, priveniente dai “regali” di chi voleva vendere farmaci? Non è passato molto tempo. Si sono chiusi i piccoli ospedali per risparmiare, ma le spese per la Sanità sono cresciute. Chi altro sta foderando i mobili di denaro contante? Lo scopriremo? Ci sarà una punizione? Ai posteri l’ardua sentenza…

    1. Una mia amica se prende una banale Aspirina si sente male al limite del collasso cardiaco. Come la mettiamo “geniali” scienziati della domenica?
      A proposito: “ballano” sempre 129.000 morti in un anno e mezzo in Italia.

      1. In un anno e… mezzo, in Italia, “ballano” 1.000.000 (un milione) di morti, cioé, 650.000 ogni anno. 10.000 all’anno per influenza stagionale (27 al giorno), ma non si é mai parlato di PANDEMIA o anche solo di Epidemia. Ma per te 2+2 fa 129.000.

  3. Eccone un altra!
    COVID-19, I RETROSCENA PIU INQUIETANTI: CHI CI GUADAGNA? – Sonia Savioli” è stato scritto da Emanuele Canta e pubblicato su ByoBlu – Il video blog di Claudio Messora.
    Una negazionista come Facco che cerca in tutti i modi di vendere un libro.
    Quattro gatti sponsorizzati da radionovax.
    Mercimonio.

    1. Un’altra si scrive con l’apostrofo perché sarebbe una altra e c’è una elisione. Questo tanto per una corretta ortografia.

        1. Insisti? “Quell’apostrofo”… altrimenti é come se dicessi “uno somaro” invece di un somaro. Come diceva uno: “i particolari fanno l’insieme”.

          1. 15,10 Sei duro di comprendonio. Non cogli la presa per il fondello? Lo sappiamo che i particolari fanno “Lo insieme”!!!! come diceva due. Ma tu non ci arrivi. Beccaccio’ !

  4. Articolo delirante, basato sulla teoria del complotto da parte di cattivi non ben identificati, definiti di solito con la parola “loro”. Il medioevo prossimo venturo

    1. Amico, guardi che il Medioevo è ben altra cosa, a dispetto dei film “oscurantisti” e apocalittici che circolano sul periodo.

  5. Le certezze assolute mi fanno paura da qualsiasi parte vengano e altrettanto mi fa paura la criminalizzazione e il discredito dell’avversario, trattato da nemico e magari perseguitato in modo più o meno subdolo, perquisizioni di polizia, licenziamenti etc. Quando la politica dominante decise che a Gioia Tauro si dovesse fare il centro siderurgico, tutti i ragionamenti contrari furono liquidati come rigurgiti reazionari dei latifondisti agrari che si vedevano sottratte le terre migliori, quelle della Piana di San Ferdinando. Furono spese somme mostruose, fu costruito un porto enorme in zona sismica etc. Poi qualcosa si mise di traverso e per fortuna il centro siderurgico a Gioia Tauro sfumo’. Avremmo avuto un’altra Taranto. Ma il meccanismo del massacro di chi idee diverse dalle tue era lo stesso di ora.

  6. Chissà come si curerà la signora, una volta contagiata dalla psicopandemia? Che si trasformi, come tutti i novax e no mask che stiamo curando ora, in una cagasotto arrogante e pretenziosa, spaventata dal minimo sintomo, alla ricerca di cure nell’unica medicina possibile, ossia quella ufficiale?
    E comunque lei Tubaldi sta raschiando il baratro dei giornalai, senza dignità alcuna.

  7. Bellissimo commento quello dell’anonimo delle 16.58. Agli altri dico che con pregiudizio hanno scritto in modo volgare e superficiale. Imparate ad ascoltare e leggere bene, poi potete parlare di complotti (che nessuno ha citato) potete vedere la documentazione che la Savioli indica ( alla portata di tutti volendo) dopodichè si può anche dire il proprio pensiero contrario. Altrimenti si fa più bella figura se si tace.

  8. Quando si dice che Luc Montaigner è un vecchio rimbecillito c’è poco spazio per una discussione serena. Suggerisco umilmente di prendere in considerazione l’ipotesi che Montaigner sia libero, per età e chiara famaI, dai condizionamenti di big farma. In Inghilterra sconsigliano il vaccino ai minorenni.

  9. Gli inglesi sono come lui. Hanno anche perso gli europei in casa, ai rigori!! Contro l’italia. Ahahahahahahahahaha!!!!!!!!!

  10. A proposito dei festeggiamenti in piazza ai primi di Luglio, devo ricordare che ci è stato impedito di votare a fine Giugno, come programmato. Troppi rischi. Però le piazze piene di gente (senza alcuna protezione, senza distanziamento) vanno bene, non sono rischiose. Anche i “rave party” di ventimila persone (per la maggioranza straniere) vanno bene, non sono rischiosi. A me sembra che ci sia un comune denominatore: la totale assenza di pensiero in chi ci “governa”. Dall’aprire il Parlamento come una scatoletta di tonno, sono passati al costruire rinforzi in acciaio da 30 mm per evitare di essere buttati fuori da lì. Spero non si scateni il ” furor di Popolo”, perché poi vengono fuori sempre cose molto brutte e molto violente. Per sdrammatizzare, vi voglio raccontare come immagino potrebbero essere gli effetti secondari del vaccino. Ho eliminato tutti gli scenari apocalittici perché se no poi non riesco a dormire. Rimangono gli scenari “divertenti”. Eccone uno: dopo un po’ di mesi che il vaccino sta agendo (prima facendo quello per cui è stato programmato, cioè indurre le cellule a produrre anticorpi per la proteina ” spyke”, poi mica si ferma lì. Induce la cadutacdei capelli (e qui qualcuno dirà: “sai che paura, già non ce ne hi manco uno”, ma poi farà crescere, al posto dei capelli, della lana. Pura e morbida lana. Sicuramente qualcuno dirà: ” che bello, non sono più pelato” e altri prenderanno appuntamento dal barbiere, dopo tanti anni e chiederanno: “mi fai una tosatura bassa, per favore”? Non ci sarà più bisogno di green pass, sarà evidente chi è vaccinato e chi no e quando avremo di nuovo un uomo su un balcone che proclama all’affollatissima piazza che siamo finalmente liberi dal Covid, la vista dall’alto sarà bellissima. Un manto bianco e morbido, a perdita d’occhio.

  11. Su Radio Erre è partita da tempo la gara a chi le spara più grosse per ottenere un minimo di visibilità.
    Attendiamo con ansia la proclamazione del vincitore.

  12. Chi le spara più grosse? Ricordate i ristoratori di Milano che manifestavano in silenzio e distanziati e sono stati sanzionati in diretta all’aria che tira? Ricordate i droni che inseguivano un pensionato in spiaggia solo? I ragazzi sanzionati mentre lavavano l’automobile? In Italia è in corso il campionato a chi fa le sciocchezze più grosse, e il tutto impunemente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.