STAMPA STAMPA

10 thoughts on “Recanati: squilla il telefono a Palazzo ma nessuno risponde

  1. Nel caso di un dipendente pubblico in smart working non raggiungibile telefonicamente dovrebbe esserci a disposizione la sua mail istituzionale attraverso la quale contattarlo.

    1. Non è detto che tutti siano forniti di internet. Esiste una popolazione diversamente giovane che non usa questi mezzi. La domanda è: per quale motivo ancora lavorano da casa?

  2. Anche io sono andata in comune lunedì e suonando il citofono mi invitavano a contattare la persona x telefono. Tre giorni ho chiamato ancora nessuna risposta. Ma se sono ricevono personalmente perche sono in smart working,,?

  3. Fa parte del pacchetto dei diritti….sospesi. o aboliti? Non sono un avvocato, ma non si potrebbe configurare una ingiustificata sospensione di servizio pubblico?

  4. All’anonimo che parla di “diritto alle ferie” dico che i cittadini hanno diritto ad avere un servizio, anche perchè pagato, e chi va in ferie deve essere sostituito.Ma il discorso non è ferie si o ferie no, si chiede: perchè ancora si lavora da casa?

  5. già facevano poco in condizioni normali oggi con l’attenuante dello smart working ……………ciao bello

  6. È ora che tornino in ufficio in presenza e con orari ampi e comodi per l’utenza. Paghiamo le imposte su tutto, anche su redditi non percepiti e su immobili resi inagibili dal sisma e nemmeno abbiamo diritto a parlare con gli impiegati addetti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.