STAMPA STAMPA

5 thoughts on “Recanati: che fine ha fatto il centro diurno di salute mentale?

  1. Il centro va riaperto immediatamente. È una vergogna che tutte le occasioni siano buone per tagliare servizi e far ricadere tutto sulle spalle delle famiglie.

    1. Sulle spalle delle donne, terremoto, pandemia, dad, chiusura di servizi, perdita di lavoro, e in premio dosi crescenti di violenza endofamiliare.

  2. non serve a nessuno la grande cerimonia d’inaugurazione in pompa magna e mettersi in mostra come nella foto, una bella parata di persone dal ruolo insignificante e pagate da noi…che dovrebbero vergognarsi perchè non fanno sicuramente gli interessi dei cittadini… ma i propri!!!!! questo servizio va ripristino e subito.. non sapete cosa significhi per una famiglia sostenere un problema del genere, essere soli e abbandonati da chi dovrebbe starti vicino!!!

  3. E’ stato riaperto oppure no? Inutile stare a strapparsi i capelli per i tre morti nella villetta a Santa Croce a Macerata e poi abbandonare le famiglie nella prassi quotidiana. Mio fratello era handicappato molto grave ed è morto venti anni fa, quindi spero che le cose siano cambiate. Ma allora, se mi rivolgevo alle assistenti sociali, venivo trattata da inadeguata io e mi si rispondeva che poichè ne avevo la possibilità economica me ne dovevo fare carico io. Mio fratello è morto in una struttura a San Ginesio mentre il Comune di Recanati ( allora) si ricordava di lui sono quando doveva pagare imposte e tasse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.