STAMPA STAMPA

8 thoughts on “Nessun sindacalista questa mattina a Recanati alla cerimonia in ricordo di Giacomo Brodolini.

  1. In tutta umiltà mi chiedo con quale sincerità un Psi che fa da sponda ad un renzismo che nel segno della modernizzazione sostiene la cancellazione degli aspetti più significativi dello Statuto dei Lavoratori,presenzia a questo anniversario.Mi disorienta la presenza di antichi esponenti che stimavo.Oggi di un Brodolini antica maniera avremmo bisogno più che allora.

  2. Mancavano i sindacati?
    Mi sarei meravigliato se fossero stati presenti. Sì, perché con quale faccia si sarebbero presentati, visto che da diversi anni non fanno più gli interessi degli operai, né tanto meno quello dell’Italia industriale.
    Mai che una sola delle diverse sigle abbia mai suggerito ai governi, che si sono succeduti negli ultimi 20 / 25 anni, di abbassare le tasse alle grandi industrie, così che esse non sciamassero all’estero, penalizzando quelle che lo avessero fatto con interventi coercitivi. Ricordo che la ricchezza economica di un paese industrializzato,quindi che non ha risorse naturali, proviene esclusivamente dalle industrie manifatturiere.
    Inoltre hanno permesso i sindacati con il loro silenzio di far togliere ai lavoratori ogni loro diritto, favorendo di fatto il ricatto aziendale.
    L’unica cosa che sono riusciti a fare, aumentare le loro paghe e pensioni,attraverso lo stipulo delle tessere e il pagamento di certi servizi CAAF.

    1. Concordo.Purtroppo i sindacati hanno avallato un aumento esponenziale del prelievo fiscale senza un proporzionale aumento dei servizi offerti ai cittadini, hanno avallato il proliferare di norme confuse e contradditorie che avvelenano la gestione delle piccole e medie imprese. Basta pensare all’abolizione dei voucher e al successivo aumento di lavoro nero che più nero non si può.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.