STAMPA STAMPA

9 thoughts on “A spasso con Dario Ragni per le strade dell’Addolorata a Recanati

  1. Da questa analisi scaturisce un dato politico di fondo che va ben oltre il contesto recanatese.
    La ricerca da parte della maggioranza degli eredi dei partiti di sinistra di consensi di centro,di per sè non estranea ad una logica di riformismo di largo respiro,purtroppo ha determinato un fuori strada con un forte annebbiamento dl DNA della sinistra che era la cura di tutte le frange periferiche,fin quasi a provocare una vera e propria trasformazione antropologica.

  2. Sicuramente, condivisibile quello che scrive Dario, la periferia in generale e’ dimenticata, negli ultimi anni la manutenzione stradale periferica e’ peggiorata sensibilmente.

  3. Scusate ma, chi é Dario Ragni? e Yuri Paoletti? e Gianni Bonfili? …
    Non si capisce cosa vogliono, cosa pretendono, cosa pensano.
    Va bene, radioLagna accoglie tutti ma c’è un limite a tutto.
    Sembra che questi siano scesi da Marte ed abbiano scoperto una situazione che é conosciuta da tutti i cittadini.
    Oltre alle solite,trite e ritrite critiche …sapete anche fare qualche proposta concreta? O basta semplicemente asfaltare la strada che porta ai vostri interessi, per accontentarvi?

    1. Io.Gianni Bonfili,non sono nessuno,ma la mia considerazione va molto oltre la strada di campagna,e ti inviterei a rispondere alla vera problematica che sollevo.Non vedo la possibilità di veri passi in avanti se non si allarga l’orizzonte delle analisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.