STAMPA STAMPA

21 thoughts on “Recanati: scatta la ztl ma non la festa per il patrono

  1. Incredibile!!! Fai il mercato, fai il mercatino dell’antiquariato ( che poi anche lì di antiquariato….,) e non fai la festa del patrono? Non contenti chiedi ai commercianti di fare gli sconti!!! Complimenti a queste menti eccelse; che poi oggi, non facendo nulla, mettono la ZTL. Hahaha. Scusatemi ma in questo momento storico della nostra vita, dove questa pandemia non ha solo distrutto l’economia del nostro paese, ma ha soprattutto distrutto famiglie, FAMIGLIE, FAMIGLIE, capite bene cari amministratori del Comune di Recanati come chiedete a noi cittadini, imprenditori,commercianti di fare sacrifici; credo che voi dobbiate essere i primi a dare l’esempio di buon senso, ma sopratutto di intelligenza intellettuale, come? Be forse nelle piccole cose; ma vedendo la ZTL, il famoso centro vaccinale che forse entrerà in funzione nel 3000!!! L’esempio è la tragedia della famiglia albanese che va il nostro più fervido cordoglio, che forse avrebbe avuto bisogno di più vicinanza,come altre famiglie recanatesi o come appunto i commercianti non solo del centro. Oggi secondo voi cari amministratori VOI siete in GRADO di essere vicini a tutti i cittadini, oppure nella vostra totale incapacità di capire cosa stanno affrontando sia le famiglie, il commercio e il mondo imprenditoriale? Oggi per far ripartire la nostra vita bisogna (io credo) avere delle regole ma non delle imposizioni inutili o come oggi una ZTL che non serve a nulla, o parlare di un centro vaccinale, perché le chiacchere sono ZERO!!! I fatti sono quello che contano, e di fatti da parte vostra ne vedo ben pochi!!!!! Spero di non aver offeso nessuno ma in caso chiedo scusa. Auguri a tutti

    1. Approvo e se qualcuno si è offeso pazienza. Rileggiamo tutti il patto sociale gli amministratori la smettano con i giochetti sadici e redditizi di fare norme astruse per poi sanzionare gli inadempienti e fare cassa. Devono dare servizi e non sanzio e disagi.

    1. Finora non sembra aver avuto il risultato sperato se addirittura la stessa Amministrazione fa un bando e impegna denaro per cercare di far aprire seppure temporaneamente locali commerciali che ormai sono cantine più o meno degradate. Nello stesso tempo si perseguitano non solo i rari clienti ma anche i fornitori dei negozi ancora aperti. Ogni amministrazione fa la politica che ritiene più opportuna ma sarebbe auspicabile una maggiore coerenza nelle scelte.

  2. gli Zerbini acchiappa incarichi sono sempre pronti ad intervenire in difesa di questa INCAPACE ma VANITOSA AMMINISTRAZIONE.

      1. Radio eRRe la smettiamo con queste pagliacciate di costui il solito che dice sempre ‘ROSICA’!
        Sa solo dire quello…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.