STAMPA STAMPA

13 thoughts on “Aula intitolata al maestro Vincenzoni. Trucchia non viene invitato

  1. Trucchia, Trucchia … ti hanno già risposto! Lo capisci l’italiano?

    Soccio Rita ha detto:
    7 Giugno 2021 alle 08:54
    Buongiorno Consigliere Trucchia, volevo informarla che l’intitolazione dell’aula al Maestro Vincenzoni non è una nostra iniziativa e che sia io che il Sindaco siamo stati invitati direttamente dalla scuola e dalla famiglia. Cordiali saluti.

  2. Con tutto quello che è veramente la vita, non riusciamo ad andare al di là dei nostri orgogli.Purtroppo siamo un pò tutti fatti così.Spero che prima o poi cambieremo.Ci vuole l’aiuto di Dio,da soli non si può.

  3. Buonasera Asterio, per completezza dell’informazione per quanto concerne l’intitolazione dell’aula al Maestro Vincenzoni, oltre alla mia risposta sulla pagina FB di RadioErre al consigliere Trucchia (ripreso dal commento sopra) trascrivo anche quello che hanno risposto le maestra Laura Vincenzoni e Barbara Vignoni. Spero con questo di chiarire definitivamente che noi come amministrazione siamo stati invitati come altri soggetti privati. Mi dispiace molto che un gesto così bello e generoso nei confronti del Maestro debba essere oggetto di sterili polemiche a causa di preconcetti nei confronti dell’amministrazione.

    Pierluca Trucchia, ciao Luca, è vero. L’iniziativa è partita assolutamente dalla scuola,te lo posso assicurare. Purtroppo è stata una cosa abbastanza repentina e anche con poche persone inviatate (Sponsor, Dirigente, rappresentanti del Comune e famiglia) per via delle normative covid.
    Mi spiace. Ma ci rifaremo,vedrai.
    (Laura vincenzoni)

    Pierluca Trucchia confermo, l’iniziativa e’partita da me, pensando al maestro appena scomparso e al dolore della mia collega per aver perso il papà. Stavamo pensando a chi intitolarla ed il triste evento ha deciso per noi.
    (Barbara Vignoni)

    1. Mai colpa tua.
      Sempre colpa degli altri.
      Sempre in prima linea quando si fanno foto e inaugurazioni, sempre in retroguardia quando si fanno evidenti caz…cavolate.
      Inoltre, evita il noi. Sappiamo tutti che questa amministrazione sei solo tu.

  4. Nun ce senti tu caro “Nuncesente!”.
    Più in là del naso, nun ce vedi!
    La scuola non é una “cosa” privata, ma pubblica, tanto é vero che c’é u n Sindaco ed un Assessore che ne sono responsabili. Se non l’ha invitato la famiglia (quale?), lo doveva invitare la scuola, dato che Vincenzoni oltre che nipote di Gigli é stato Presidente dell’omonima Associazione recanatese, poi passata, dallo stesso Vincenzoni a Trucchia.
    Il comunicato della Soccio conferma che la scuola Elementare Lorenzo Lotto é gestita politicamente, forse su qualche pressione? Come diceva uno, “a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca!” Appunto! Come si fa a non invitare il Presidente dell’Associazione Gigli recanatese attuale, quando si intitola un’aula, di una scuola pubblica, al precedente Presidente della stessa Associazione? Questi la mascherina ce l’hanno nel cervello, caro Nuncesente!

    1. Bello su a fronte…figurademmerda! Tu nuncevedi, nuncesenti e nuncapisci. Datte la mano con Trucchia.

      Rita Soccio ha detto:
      13 Giugno 2021 alle 19:57
      Buonasera Asterio, per completezza dell’informazione per quanto concerne l’intitolazione dell’aula al Maestro Vincenzoni, oltre alla mia risposta sulla pagina FB di RadioErre al consigliere Trucchia (ripreso dal commento sopra) trascrivo anche quello che hanno risposto le maestra Laura Vincenzoni e Barbara Vignoni. Spero con questo di chiarire definitivamente che noi come amministrazione siamo stati invitati come altri soggetti privati. Mi dispiace molto che un gesto così bello e generoso nei confronti del Maestro debba essere oggetto di sterili polemiche a causa di preconcetti nei confronti dell’amministrazione.

      Pierluca Trucchia, ciao Luca, è vero. L’iniziativa è partita assolutamente dalla scuola,te lo posso assicurare. Purtroppo è stata una cosa abbastanza repentina e anche con poche persone inviatate (Sponsor, Dirigente, rappresentanti del Comune e famiglia) per via delle normative covid.
      Mi spiace. Ma ci rifaremo,vedrai.
      (Laura vincenzoni)

      Pierluca Trucchia confermo, l’iniziativa e’partita da me, pensando al maestro appena scomparso e al dolore della mia collega per aver perso il papà. Stavamo pensando a chi intitolarla ed il triste evento ha deciso per noi.
      (Barbara Vignoni).

      1. Che ti devo dire Bruttorofonte, TU PROPRIO NUN CE SEI!
        Peggio me sento! Chi ti credi di intimorire, o denigrare o di offendere. Con quello che scrivi ti denigri da solo, sprofondando nel ridicolo e facendo ridere anche l’unico neurone che ti é rimasto… attivo.
        Ripeti quello che ha scritto la Soccio detto dalle maestre Laura Vincenzoni e Barbara Vignoni.
        L’aula della scuola non é proprietà delle maestre, e possono suggerire e stimolare di intitolarne una al Maestro Luigi Vincenzoni, padre di Laura Vincenzoni. Fermati lì. Poi é la scuola che é responsabile della gestione del tutto, come invitare le varie personalità all’inaugurazione. E dato che Trucchia é l’attuale Presidente dell’Ass.me Beniamino Gigli recanatese, su decisione di suo padre, doveva essere il primo ad essere invitato, e poi, forse, la Soccio. Il che mi sembra strano, se non non ci sono altri motivi che non si conoscono. Inoltre sei sterilmente ripetitivo, non fai ridere ma piangere. Come diceva quella pubblicità?: “c’é nessuno”, ecco, é quello che grida nel deserto il tuo unico neurone. Ovviamente, amichevolmente, é una metafora, non so se ci arrivi.

        1. Ti ho colpito e affondato. La tua replica mi soddisfa abbondantemente e dimostra che in effetti non capisci. Proprio come volevo puntualizzare.
          Ciao Fra!

  5. Io penso che Trucchia qualche domanda se la dovrebbe porre in relazione allo stato dell’associazione che ha distrutto.
    Quanto alla visibilità ha una radio a disposizione per vari giorni a settimana, cosa vuole di più?

  6. è inutile che commentiate a vostro piacimento, dovete solo capire una cosa e per conferma potete parlare con tutti i dipendenti non schierati o dotati di coraggio , io ho avuto modo di parlare con alcuni di quelli che hanno il coraggio di dire la verità, chi comanda in Comune è una extra-comunale venuta chissà da dove ( perchè sentirla parlare si capisce benissimo la sua origine non recanatese ) ; si tratta di una assessora che fa e disfà a suo piacimento entrando anche su argomenti o assessorati che non la riguardano………………..conferma anche da altri assessori , chissà perchè di tutto questo potere ………………….sentire in merito il sindaco o l’ex sindaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.