STAMPA STAMPA

20 thoughts on “Recanati: Mirco Scorcelli interviene sulla mancata programmazione della Fiera di san Vito

  1. Fare leggere a Simonacci.
    Sembra non sia molto informato delle vicende del comune che vorrebbe amministrare.
    Ricordiamocelo alle prossime elezioni.
    Ha comunque ancora tre anni di tempo per informarsi bene.

    1. Voi invece vi siete informati bene se le manifestazioni leopardiane del 29 giugno tra pochi giorni con il recital presso l’orto, si possono fare?
      Per quanto riguarda poi le serate di “Lunaria” vi siete informati bene se quest’anno si possono fare?
      Cosa è stato stabilito a questo proposito nella Conferenza Stato Regioni, con l’approvazione definitiva del DL 52 22/04/2021?

    2. Ce lo ricorderemo bene senz’altro alle prossime elezioni di non votare affatto la coalizione Bravi Scorcelli.

  2. Penso che l’impossibilità di svolgere la fiera di San Vito non sia imputabile a questa amministrazione.

  3. Quante scuse!!!! la volpe diceva che l’uva non era fatta ,ma lo disse dopo innumerevoli tentatatii di addentarne almeno un capo!!! bla,bla,bla!!!che ve ne importa di chi aqrranca PER ARRIVARE A FINE MESE? SCUSATE POI VOI SIETE NUOVI DI rECANATI ,POVERINI AVETE RAGIONE!!

  4. Come e possibile che la marcia mc Loreto si può fare con centinaia di persone Ma la fiera di s.Vito no???inutile spostarla non sarà la stessa cosa

    1. Non è la marcia della Pace ma la “Marcia della Fiaccola della Pace”.
      Bisognerebbe almeno informarsi prima di scrivere

      1. Sempre di processione e assembramenti trattasi…
        Bisognerebbe almeno informarsi su che cosa?
        Solo sul nome appropriato?

      2. Sarebbe meglio che s’informi lei prima di scrivere:
        ha messo insieme due manifestazioni diverse fra di loro, una confusione bestiale, la “Marcia della Fiaccola della Pace” è quella che ogni anno si svolge a fine gennaio partendo da Recanti a Loreto organizzata da Don Rino Ramaccioni, tolentinate, mentre l’anonimo delle 14:23 si riferiva alla marcia che si svolge ogni anno dal lontano 1978 verso la metà di giugno che parte da Macerata a Loreto “PELLEGRINAGGIO MACERATA LORETO” a piedi, organizzata da Monsignor Giancarlo Beccerica anch’egli tolentinate, guarda caso che coincidenza, di Comunione e Liberazione.

  5. Come dice l’assessore ?
    Bastava che il popolo avesse letto i manifesti o letto il giornale che avrebbero capito………..
    Allora sarebbe stato sufficiente che l’assessore avesse letto e fatto proprio iL DL approvato l’8 giugno dalla camera deputati per avere almeno 2 giorni in più sulla data del 10 giugno per avvisare gli ambulanti. e assegnare i posti
    Avremmo così avuto la fiera di San Vito
    Ps il passaggio al senato sarebbe stato come è stato una formalità ,anche in considerazione dell’argomento
    Quindi rischio uguale a zero
    Invece come dice è strano che la gente “abbia appreso “ solo…..

    1. Ma lo stesso simonacci scrive: “Una beffa che, però, poteva essere evitata: il Decreto Legge “Riaperture” – dove la ripresa delle fiere è prevista – infatti prevedeva come termine ultimo per la conversione in legge la data del 21 giugno. Un autorevole parere contrario che avrebbe già dovuto far capire alla Giunta Bravi e al Vicesindaco Scorcelli – che ha la delega al Commercio – che non ci sarebbe stata nessuna possibilità di organizzare la Fiera di San Vito.”

  6. Voglio tanto vedere se questa estate altre manifestazioni che prevedono pericolosi assembramenti, quelle che piacciono tanto e solo a questi amministratori sinistri, una fra tutte “Lunaria” per esempio, se verranno soppresse per decreto legge.

      1. Siete voi sinistri che postate su questo social, comunque siate sostenitori o amministratori stessi che fate talmente incazzare!

  7. marco è ora che ragioni con la tua testa e non con quella di chi ti da da mangiare.
    marx diceva che per conoscere bene una persona deve capire di cosa campa, nel tuo caso è chiaro ed evidente che sei un servo del padrone

    1. Mi dispiace che lo pensi. Mi guadagno la vita lavorando e non mi ha regalato mai niente nessuno. Vedo che questa amministrazione lavora con serietà e non condivido attacchi ingiustificati e strumentali. Non ho nessuna tessera e se fosse stato Simonacci nella stessa situazione avrei difeso anche lui.

  8. Il Sig. Scorcelli non ha detto niente di nuovo, non ha spiegato niente d’eccezionale al di la di tutto ciò che già si sapeva, solo il solito disperato tentativo per giustificare e difendere la loro totale inettitudine d’amministratori comunali, come va avanti da troppo tempo ormai.
    Vedremo in seguito quando ci saranno gli eventi a loro tanto cari, se saranno soggetti alle stesse misure cautelari come questo, dopo di che si capirà bene se dobbiamo sempre avere a che fare con la loro solita ipocrisia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.