STAMPA STAMPA

9 thoughts on “Leonardi (FDI): il casello della Val Potenza infrastruttura fondamentale

  1. Poi vengono a pontificare sull’ambiente, sulla “svolta green” e altre amenità del genere per far credere di essere ecologisti. Quel casello è inutile, è solo una vanteria dell’ora presidente della Regione, che deve pensare anche a qualche “opera di regime” per farsi ricordare dai posteri. Servirà solo a consumare altro territorio e a foraggiare progettisti, costruttori, proprietari di terreni.

  2. Come si dice : basta figurare anche con lavori inutili
    Per farsi amici
    Politica di bassa lega
    Spese clientelari
    Sarebbe scelta opportuna perché necessaria investire. Nel settore SocioSanitario

  3. Non potendolo fare direttamente il Presidente lo fa dire a colei che ha fatto probabilmente votare? Intanto la strada Regina è rimasta al Medioevo

  4. Come pensano di convogliare tutto il traffico sulla strada regina che è già stracolma di camion e traffico esagerato parlando di una strada stretta e pericolosa?

    1. Adeguare la Regina ai nuovi flussi di traffico e alla loro qualità è cosa “da vecchi” e magari complicata. Vuoi mettere invece il casello autostradale, transitare sull’A14 e leggere il grande cartello verde sul quale è scritto “Uscita Porto Recanati Sud-Potenza Picena”? Sono soddisfazioni per gli ultimi marchigianelli!

  5. Sembra di avere a che fare con personaggi che per la prima volta scendono sul territorio: non riescono a vedere oltre il palmo dal proprio naso e profetizzano l’esecuzione di GRANDI OPERE a cominciare dal casello autostradale.
    Al di là delle retoriche affermazioni di principio sulla tutela dell’ambiente e dei valori del territorio, però, le uniche “IDEE” che costoro riescono a partorire riguardano lavori praticamente inutili che, inoltre, hanno un grande impatto (negativo) sul territorio.
    Ma pensino a conoscere meglio le esigenze dei cittadini e forse anche loro riusciranno a comprendere cosa serve fare con priorità!!!
    Per esempio, potrebbero pensare a migliorare la viabilità di arterie già esistenti, come la strada Regina, piuttosto che cercare un loro MOMENTO DI GLORIA legandolo a opere non necessarie!

  6. Signora Leonardi, e dell’area archeologica di Potentia (Porto Recanati… sud) alla fine che ne facciamo? Ci mettiamo sopra la rampa d’accesso al nuovo casello?

    1. Strano paese questo, dove in nome del TURISMO si spende per illuminare un sito da bonificare (struttura Nervi, pericolosa per la salute e la sicurezza di cittadini e turisti), si ipotizzano ingenti investimenti per creare un casello di fatto inutile nel contesto della viabilità in cui si pone (e pure inutilmente invasivo per l’ambiente), ma si dimenticano aree archeologiche e altre iniziative che davvero potrebbero avere un ritorno turistico importante, se ben gestiti ed organizzati.
      Ma ci vorrebbe qualcuno che abbia idee, faccia scelte ed assuma iniziative serie e coerenti per il bene dei cittadini e non per la propria gloria!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.