STAMPA STAMPA

32 thoughts on “Recanati: la battaglia delle panchine di fronte alla Valle dell’Infinito

  1. Soluzione del… cavolo! Nessun turista di passaggio, in cerca di un punto dove riposarsi, si fermerà mai in uno spazio dove ci sono tavolino chiaramente a disposizione di un ristorante. Crederà che quella panchina sia lì come arredamento “rustico” complementare. E poi ce lo vedete uno di passaggio sedersi lì in faccia a chi magari si sta gustando una tagliatella al ragù.

  2. Dal primo giugno si potrà mangiare anche al chiuso….quindi problema risolto…tanto il tempo le è venuto incontro cara Silva… è freddo non penso che qualcuno di serA mangi all’aperto

  3. Quei tavoli sono abusivi.
    Quel bellissimo spiazzo deve essere libero e usufruibile da tutti, non solo dai clienti di quella pizzeria. Così come deve essere libero lo spiazzetto occupato da calalapasta.

      1. Abusivi, secondo un cittadino che paga le tasse. Quei siti sono pertinenze comunali, pertanto io libero cittadino ho diritto di frequentarli senza dover fare slalom tra i tavoli…Abusivi.

    1. Vorrei capire Anonimo se la sua è invidia sociale oppure solo una cattiveria insita . Naturalmente lei sarà uno statale o più verosimilmente un pensionato, ampliamento garantito . Che gliene frega a lei di un ristoratore che deve lavorare… e il turista che godrà del fantastico panorama del colle o del meraviglioso ascensore di via Battisti, meglio se non mangia e si porti il panino da casa…. Roba da pazzi

    1. No, il fatto è che la re installazione delle panchine tolgono coperti preziosi ad un’attività già on crisi.
      E comunque, io in tanti anni non ho mai visto quasi nessuno usufruire di quelle 2 panchine salvo ragazzini che a tarda notte magari si bevono una birretta e sfumacchiano…

    1. Sicuro! Una giunta di centrodestra se lo sarebbe venduto per metterlo a bilancio lo spiazzetto! Come il mattatoio, come le clarisse, come il tiro a segno!!!!!

  4. Per quest’anno si poteva soprassedere al fatto di mettere
    panchine. Tutta la mia comprensione alla titolare che ha affrontato le difficoltà della pandemia con impegno, senza sproloquiare contro questo o quello.

    1. Non si possono privatizzare tutti gli spazi pubblici significativi con la scusa del Covid. Il turista che si mangia un panino ha meno diritto di chi mangia al ristorante di vedersi il panorama? Il vice sindaco Scorcelli come in altri casi riesce a mediare e ci mette la faccia. È uno dei pochi che risponde anche alle mail e niente non è.

        1. Domani pometiggio alle 15 sarò anch’io davanti alla chiesa di Castelnuovo tempo permettendo per guidare chi lo desideri a vedere lo stato di alcune strade extraurbane per le quali già in data 18 febbraio e 22 marzo 2021 era stato chiesto un intervento di manutenzione con mail indirizzate all’arch. Paduano. Sarei lieta almeno in questa occasione di conoscere taluno dei miei appassionati anonimi lettori.

  5. Dico a Silvia che quella panchina sarà quel quid in più che renderà ancora più speciale il suo locale… Anzi, magari con un minimo tocco creativo abbellirla anche un po’!
    In rif. alla ns. amministrazione, no comment.
    Le energie le spenderei piuttosto su chi ha voluto cogliere e portare l attenzione su questo aspetto e con Silvia riuscire a “mediare”.
    Qui non c entra Ds o Sn, piuttosto le persone che scelgono di voler collaborare attivamente con i cittadini e dare priorità alle loro esigenze. Daje tutta Silvia… siamo con te!

  6. cara silvia sicuramente non sei simpatica alla soccio perchè chi gestisce e comanda in comune oggi è solo ed esclusivamente la soccio il sindaco è solamente un suo portavoce.
    Ha fatto più danni lei in quest’ultimo periodo che corvatta in 10 anni

  7. Il turista ha diritto di trovare in una città accoglienza e servizi. Non credo che togliere le panchine sia uno screzio per il turista ……. non trovare i bagni si. E soprattutto in quelle condizioni .
    Tutta la solidarietà ai ristoratori . E’ vero che dal primo giugno si può mangiare dentro ma le regole valgono per tutti ……..

  8. Sono davanti alla chiesa di Castelnuovo in attesa di qualcuno che abbia voglia di farsi un giro per le strade extraurbane di Recanati per contestare ovvere constatare il loro degrado. Ma per ora non vedo nessuno.

    1. Mannaggia! Non ha proprio nessun discepolo. Nessuno si è presentato? Neanche la stampa o la tv?
      Com’è andata?
      Farà un comunicato sul risultato della gita in campagna?
      Ci aggiorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.