STAMPA STAMPA

4 thoughts on “Recanati: accordo del Comune per la promozione del turismo

  1. questi sono la rovina del nostro paese sotto ogni punto di vista, l’assessore soccio che detta legge su TUTTO TENENDO IN SCACCO L’INTERA MAGGIORANZA …………addio amata Città

  2. Ancora con questo dannato turismo che barba che noia che barba che noia che barba.
    Giunta municipale cambiate musica, siete proprio scarsi di idee, una città che vanta solo
    i natali al poeta Leopardi tutto qui, se qualche volta e non sempre la città abbonda di
    visitatori è dovuto al fatto che abbiamo le vicine città rivierasche sulla costa come Porto Recanati, Porto Potenza Picena, Numana, Sirolo, e la vicina Loreto per affluenza del turismo religioso, ringraziate dunque queste città, Recanati non crea turismo per il solo Leopardi ma rientra in un contesto di itinerario turistico con quelle altre città vicine.
    Se volete veramente far crescere la città di Recanati andate fuori dal centro che sembra ormai diventato desolatamente spettrale con tutte quelle botteghe vuote e abbandonate, puntate di più sul commercio, sull’industria e sui servizi, rivalutando le zone industriali che possono essere grosse risorse per tutti e tre i settori.

  3. Favorite una residenzialità diversa dalle disperanti case di riposo con residenze per anziani e/o disabili, con soluzioni di domotica, sensori per gli incidenti, porte automatiche, ascensori, percorsi per i non vedenti e soggetti in carrozzina, con il sistema del cohousing, remote sensoring, .badanti condivise, auto condivise, lavanderie condominiali, servizi sul territorio. La costa azzurra e tante stazioni termali tedesche ci campano alla grande, altro che gite scolastiche (che vanno pure bene ma non sono risolutive) e turismo mordi e fuggi dalla costa nelle giornate di pioggia. Pescara non campa di turismo con D’Annunzio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.