STAMPA STAMPA

18 thoughts on “Nasce a Porto Recanati il gruppo “Il Fiore del Partigiano”

  1. Bè se guardiamo ai tempi e su cosa la politica ci propina la nascita di un fronte che si contrappone agli ideali di un partito di destra che è Fratelli d’Italia credo che la cosa stia in equilibrio ed anche in svantaggio visto che nei sondaggi Fratelli d’Italia viene terzo dopo il PD.
    In una realtà storica come questa dove un partito con ideologia che si ispira alla destra sociale al conservatorismo sociale e tutte le baggianate ormai da sotto scala che in realtà evolute sono finite nel bidone della spazzatura noi in Italia le abbiamo rivalutate alla grande,anzi tira,fa da traino fa slogan fa effetto.
    Quindi se oggi la chiusura l’intolleranza nei confronti di chi appare diverso il sovranismo l’euroscetticismo fanno presa perché non debba far presa la testardaggine partigiana di resistere agli ideali di libertà?
    Il Fiore del Partigiano è naturale che nasca per coprire,colmare quel vuoto lasciato da questa destra che abbiamo in Italia dove parecchi non ci si ritrovano.
    D’altronde poi il populismo è aria fritta,vi ricordate ragazzi quando alle europee Salvini fece l’exploit e andava a cambiare l’europa con l’Ungherese ed il Polacco?
    Cosa fece poi?
    Berlusca vota Ursula con PD e parte dei Pentastellati e la Lega come risultato ha ottenuto la sistemazione di quattro opinionisti tv che sono la Donato,Borghi e company che hanno garantito un buon stipendio per una legislatura e a noi la fortuna di vedere più sporadicamente in tv la sera dopo cena certe facce

  2. «Domani un prete di meno». Era il 13 Aprile 1945, quando con questa motivazione i partigiani comunisti, decisero il martirio del 14enne seminarista Rolando Rivi. Venne barbaramente trucidato perché voleva essere solo di #Gesù” e di nessun altro. Meditiamo.

    1. Siamo al ridicolo,nel 2021 ci si divide tra partigiani e fascisti e roba da matti,come se i fascisti non hanno ucciso mai un prete!
      Vogliamo parlare di Pasquino Borghi che manifestava contrarietà al fascismo?
      Sapete che fine ha fatto?
      Solo perché era con i partigiani venne arrestato dai carabinieri per poi essere percosso e fucilato!
      Siamo nel ’21 e se iniziamo a tirarle fuori tutte alla fine poi che diciamo?
      Erano più bravi gli uni rispetto gli altri perché fecero meno morti?
      Ma è anche vero che i Partigiani sono una conseguenza del fascismo punto e basta!
      Se non c’era l’uno l’altro sarebbe obsoleto e superfluo!

        1. Il tuo nome e’ Gamaliele?
          Avevo scritto giusto ma non avevo completato.
          Fariseo!… e Ipocrita!
          Oh, senza offesa, ti sei dichiarato da solo.

  3. Hanno fatto pace i sudisti con i nordisti dopo la guerra civile americana, hanno fatto pace più o meno l’Irlanda del nord con quella del sud, hanno superato la guerra civile in Spagna dopo un lungo periodo di dittatura franchista e in Italia ancora non si riesce ad avere una celebrazione condivisa del 25 aprile, non è ancora finita la guerra civile.

  4. Fratelli d’Italia tocca il 17%. Chiedo umilmente alla sinistra, un tempo da me votata, non pensate di avere sbagliato qualche cosa in queste celebrazioni ancora rancorose del 25 aprile? Già Mattei ex capo partigiano prese le distanze dall’ANPI. E cosa dire adesso del processo al professore di Civitanova Marche?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.