STAMPA STAMPA

22 thoughts on “Recanati: no agli anestesisti all’ospedale di Recanati

  1. Brava!
    Tu sei un Medico mentre l’assessore è un Poliziotto!
    Lo stesso esempio di un Medico che fa il piano di sicurezza provinciale!
    Alla Dipietrese…che c’azzecca!

    1. Un cittadino….che non e’ un medico….come fa a giudicare? Che c azzecca il suo parere non essendo un tecnico?

    2. Ecco come sempre la solita ipocrisia, nell’allora giunta regionale di sinistra
      Spacca che c’azzeccava Almerino Mezzolani un laureato in scienze politiche non medico?
      E che c’azzeccava nella passata giunta regionale di sinistra Ceriscioli, lo stesso Ceriscioli assessore alla sanità con la laurea in matematica non medico?

      1. E allora che c’azzeccano quelli dell’attuale giunta regionale con gli incarichi che hanno, assegnati solo per finalità elettorali? Li vedete competenti? MIOPI!

        1. Si continua con l’ipocrisia, e allora che c’azzeccavano quelli della passata giunta regionale con gli incarichi che avevano, assegnati solo per finalità elettorali?
          MIOPi E IPOCRITI!

        2. Vorrei capire meglio, quando parli di: quelli dell’attuale giunta regionale con gli incarichi che hanno, assegnati solo per finalità elettorali, a chi ti riferisci, per caso a quelli non eletti a suffragio e ripresi pur non eletti nell’attuale giunta regionale che erano vostri alleati (traditori) facenti parte della passata giunta regionale, di cui conosciamo bene qualcuno noto qui a Recanati?

    3. Pare talmente chiaro e limpido, l’Assessore Saltamartini nel dover prendere certe decisioni e fare certe scelte in materia di Sanità regionale, ovviamente si consulta con un suo staff di fidati medici, non fa di sicuro e di certo tutto da solo, non c’è per lui l’obligo a consultarsi con la Mariani, ne tanto più l’obbligo di mettere la Dott.ssa Mariani tra i componenti del suo fidato staff di medici, perchè non esiste soltanto la vostra Mariani medico, unico e solo medico in tutta la Regione Marche.
      Ci sono inoltre altri medici anche qui a Recanati, avranno pure loro il diritto sacrosanto a esprimere un loro autorevole parere su questo argomento, per bacco, o devono per forza tutti sottomettersi alle assurde decisioni della loro collega Dott.ssa Mariani?

  2. Ancora i politicanti di vario genere e natura, alcuni spesso sotto mentite spoglie, non hanno imparato che la sanità va organizzata secondo linee razionali e non secondo campanilismi ammuffiti, che finiscono per diventare voragini di bilancio. Occorre sapere bene quali servizi sanitari sono NECESSARI alla comunità di Recanati e a quelle che storicamente vi gravitano intorno, magari buttando un occhio sulla importanza di farli diventare filtri utili a non intasare altre strutture (Civitanova, Macerata, Ancona). E’ quella che tutti adesso, in tempi di pandemia, chiamano “medicina del territorio”, cioè una sanità più vicina alle persone e non sfolgoranti targhe per un ospedale che alimenta solo nostalgie a chi, quando ha bisogno, si dà alla fuga verso altri lidi.
    Un Piano sanitario non si cambia perchè è stato fatto da “chi c’era prima”, ma solo puntando a ciò che serve ai cittadini.

  3. Voragini di bilancio in questa merda di unione europea, nell’inferno Bce.
    Da quando che esiste questa merda Ue disservizi da per tutto, non solo nella sanità.
    UE e Bce non funziona, una piaga, un fallimento totale.

    1. Forse ce la prendiamo con la UE solo perché ci ricorda come dovrebbe comportarsi un Paese normale e se abbiamo problemi è solo perché per decenni chi ci ha governato ha pensato solo a mantenere il consenso indebitando il bilancio statale.

      1. Questa UE con assoluto dominio tedesco, perfetto popolo germanico di razza superiore a tutti gli altri popoli d’Europa,
        primi della classe c’insegna come dove comportarsi un Paese normale come loro, ultimamente lo hanno dimostrato dandoci l’esempio con i vaccini, difatti solo in Germania si sono potuti permettere di comprare partite di vaccini russi “Sputnik” provenienti dal paese dell’odiato Putin, come in Europa c’insegna ad odiare, in Italia fare una cosa simile è vietatissmo se non c’è l’approvazione dell’UE, anche se ce ne sono per tutti a volontà a costo minore di altre partite delle note già approvate case farmaceutiche dall’UE, capirai poi l’UE c’averebbe condannato allo spread se solo c’avessimo provato minimamente.
        SMETTETELA DI FARE SEMPRE I RUFFIANI PALADINI DELLE CAUSE
        PERSE DA PIÙ DI VENT’ANNI!

      1. MAI! QUANDO MAI? SOLO TU SICURAMENTE SI!
        Tra poco l’Europa ci porterà via pure quel poco che ancora abbiamo riducendoci tutti in schiavitù!
        Noi dobbiamo dare a loro per i loro sporchi comodi, non viceversa!
        Se mai ci diano qualcosa, dobbiamo poi restituire con interessi da usura!
        QUESTA EUROPA È PEGGIORE DEL NAZISMO DI HITLER!

        1. Alla tua età dovresti occuparti solo di play station.
          Non nominare nomi infausti.
          I tuoi nonni potrebbero essere stati vittime di quel dittatore. I tuoi nonni hanno contribuito a creare l Europa libera. IGNORANTE.!!!! ITALEXIT.

          1. IGNORANTE TU!! SOLO TU!! SEMPRE TU!! NEGAZIONISTA, CIECO E OTTUSO!!
            Europa libera? DOVE? E DA QUANDO?
            NON ESISTE PER NOI!! MAI ESISTITA!!
            Vallo a dire alle miriadi di partite IVA ridotti in povertà che scendono a protestare davanti Montecitorio perchè costretti a chiudere
            RIPETO QUESTA EUROPA (Germanica)
            È PEGGIORE DEL NAZISMO DI HITLER
            La play station la lascio a te, giocaci tu poppante e paga i tuoi tributi all’Europa, possibilmente pagali per tutti, dato che sei rimasto uno dei pochi che ancora ci credono, cosi poi dopo tutti quanti crederemo veramente in questa “Europa libera!

  4. Ero fisicamente presente alla chiamata intercorsa tra Antonella Mariani e il signor Asterio Tubaldi e quello che ho sentito ovvero il sostengo per la chirurgia a ciclo breve chiaramente con la necessità di organizzarsi per la presenza costante della figura dell’anestesista, non lo ritrovo espresso nel breve articolo sopra. L’articolo titola “Recanati: no agli anestesisti all’ospedale di Recanati”, parlando la stessa lingua, rimango molto perplessa sull’intepretazione della chiamata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.