STAMPA STAMPA

7 thoughts on “E’ morta Donatella Donati

  1. I dati mostrano come il Covid non è una cosa da sottovalutare il Covid miete vittime e soprattutto a farne le spese sono i più fragili.
    Con molta nonchalance si dice curiamo i malati a casa ma in casa ci sono i famigliari,conviventi dove in molte famiglie ci sono anche anziani o dire apriamo le scuole che tanto i giovani anche se si contagiano lo superano bene,ma in casa hanno genitori cinquantenni o nonni settantenni!

  2. Penso appena laureata,venne ad insegnarci storia dell’arte al liceo classico di Recanati.Alle scuole Medie ero stato alunno della madre,la Professoressa Niutta.
    Avevano lo stesso piglio,l’occhio fermo,come la voce,un’energia dirompente.
    Da adulti ci siamo ritrovati nella sezione recanatese del Partito socialista,carico di storia ragguardevole,risalente ai tempi di Badaloni,Brodolini,Capodaglio ed altri minori.Ci avvicendammo senza difficoltà alcuna alla guida della Sezione,saldamente sorretti dagli stessi ideali di un socialismo democratico,aperto ed avanzato.
    Un mondo ormai agli sgoccioli anche come presenze fisiche.
    Un caloroso,cordialissimo saluto,cara Donatella.

  3. Ancora una grande perdita per la citta di Recanati!!! Sempre esuberante nello studio di Giacomo Leopardi ,sempre attiva ,sempre in movimento, potrei dire per quel poco che la conoscevo sempre un vulcano di Idee!!! condoglianze alla Famiglia!!
    !

  4. Ho il piacere di averla incontrata in circostanze occasionali ma sono state sufficienti a lasciarmi la sensazione di una bellissima persona!

  5. Donatella sarà sempre nel mio cuore.
    Un ricordo speciale per una persona speciale. Unica gioia è saperla ora con la sua cara amica di una vita, Graziella.

  6. Condoglianze sentite alla famiglia, ai suoi amici e a tutti quelli che la conobbero. La ricordo come valida collaboratrice del prof. Foschi. Ci scambiammo l’ultima stretta di mano sorridente nel 2015, nell’Aula Magna del comune di Recanati, dopo la presentazione di un mio libro. Riposa in pace Donatella!

  7. Come molti anziani confidava nel vaccino che non è arrivato, perché si è preferito vaccinare le varie categorie in età giovanile. Fino a qualche giorno fa i vaccinati over 80 erano pari a quelli di 20/29 anni. Così piangiamo ancora oggi centinaia di morti , abbiamo le terapie intensive al doppio della soglia di rischio, mezza Italia in lockdown con conseguente disastro economico. Che razza di paese siamo. Non piangete, indignatevi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.