STAMPA STAMPA

8 thoughts on “RECANATI: il 6 aprile appuntamento con “Educazione alla Memoria”

  1. Vogliamo esperti storici che parlino dei danni fatti dal PD negli ultimi quindici anni,per un educazione alla memoria, con un trekking urbano per vedere i danni fatti al patrimonio pubblico dei cittadini percorrendo il centro storico.Si auspicherebbe pure l’intervento di Matteo Petracci e Antonio Brusa con possibilità di ripetere l’iniziativa a ridosso del 1 luglio Grazie

  2. Ma quale “Educazione alla Memoria”” se per questa subdola conquista tanto voluta dell’Unione europea ci siamo ripiegati di nuovo alla Germania con la mania che hanno di far sempre i primi della classe, popolo di razza superiore, per loro c’abbiamo distrutto tutto il nostro stato sociale, i nostri diritti che furono per noi una grande conquista nel dopoguerra, siamo ritornati come ai tempi della seconda guerra mondiale.
    Da anni oramai, da quando esiste cioè questa Unione europea non festeggio e non voglio festeggiare più il 25 aprile, festeggiamento anacronistico che andrebbe abolito dal nostro calendario.

    1. Anacronistico in quanto a senso unico, senza mai ammettere che le azioni violente e brutali furono da entrambe le parti.

  3. Riemergono in queste occasioni. In queste occasioni, proprio nei giorni in cui si onorano gli eroi che contribuirono col loro sacrificio alla liberazione dell’ Italia. Riemergono dalle fogne per qualche ora…poi rientrano mestamente nel buio della vergogna pieno di liquido immondo, che li avvolge.
    Poi ci riprovano ogni 25 aprile, invano.

    1. Appunto, onorando tutti gli eroi e martiri che contribuirono col loro sacrificio umano alla liberazione dell’Italia, evidentemente a te le loro eroiche gesta ed i loro esempi non t’hanno insegnato proprio niente, tanto è vero che ci ritroviamo ancora oggi di nuovo dominati dalla Germania che non differisce di molto dall’allora “germania nazista” in un contesto schifoso di Unione europea di cui tu com’è facile ad immaginare sei uno dei tanti che la difendono tanto accanitamente, fatta soltanto di finanze e pareggi di bilancio a dominio assoluto germanico, “popolo perfetto in tutto e di razza superiore” con tutti i conti a posto, tanto da sottomettere tutti gli altri stati. Stranamente si parlava tanto, prima ancora della costituzione europea che sarebbe stata un’unione che avrebbe unito gli stati e affraternato tutti i popoli europei, invece mi pare stiamo andando nell’esatta direzione opposta.

        1. Non lo festeggio ma ti ricordo che deve ancora passare questo 25 aprile, non sei aggiornato col calendario.
          Come si vede bene che a te non te ne frega niente di onorare gli eroi che contribuirono col loro sacrificio alla liberazione dell’ Italia, usi solo tale scusa come espediente per attaccare chiunque libero di pensare non la pensa come te, sei comunista = nazifascista, ti dovresti vergognare 13,31

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.