STAMPA STAMPA

14 thoughts on “Altro che fulmine, l’impianto antincendio del Museo di Villa Colloredo non è stato mai a norma.

  1. La Lega vive su Giove con i suoi musei e Gigli mentre Fratelli d’Italia fa vera opposizione con temi seri. Bravo Simonacci

  2. E basta con sti musei vogliamo parlare di SICUREZZA, LAVORO E FAMIGLIA. Da leghista convinto ho inviato una mail al Capitano per far presente la situazione recanatese.

  3. Ormai conosciamo tutto dei musei dove si trovano gli interruttori, i bagni, le opere di Gigli, spugne e bacinelle, prodotti per le pulizie e stracci …… bravo consigliere Mariani ora può iniziare ad interessarsi di argomenti che servono alla vita reale dei recanatesi o continuiamo a seguire le sirene ?

  4. Considerato il livello delle critiche rappresentato dai commenti che precedono, il consigliere Mariani può tranquillamente continuare per la sua strada nel denunciare le (gravi) manchevolezze dell’attuale amministrazione come pure delle due che l’hanno preceduta. Sarebbe interessante capire cosa direbbero i quattro illuminati autori dei superiori interventi in caso di incendio con annessa distruzione del patrimonio artistico recanatese e, magari, anche la morte di qualche persona … ma mi rendo conto che collegare il cervello prima di digitare sulla tastiera o sullo smartphone è un’operazione troppo complicata …

    1. Ma dici veramente ? morti e incendi ? E AI PADRI DI FAMIGLIA CHE PERDONO IL LAVORO NON FREGA AL CONSIGLIERE ?

  5. A quesso interessa solo musei musei musei musei musei musei musei musei e ancora musei musei musei ….. venisse a chiedermi il voto ……. gli risponno musei musei musei musei

    1. Come quanno Firdomo da sindaco sognava alla grande e ce riempiva i maroni con la “Capitale italiana della cultura 2018”.
      Meno male che alla fine è arrivata Palermo!
      Il grande sogno è stato infranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.