STAMPA STAMPA

13 thoughts on “ASTEA chi manipola la questione lo fa per fini politici

  1. Caro Presidente,
    Sappiamo tutti che ASTEA è cosa ben diversa da ASTEA ENERGIA.
    ASTEA era proprietaria di ASTEA ENERGIA .
    Con il placet del PD osimano e recanatese, ASTEA decise di vendere il 75% delle quote azionarie di ASTEA ENERGIA a SGR Rimini.
    Non con una gara ad evidenza pubblica, ma con una trattativa privata.
    Ora ad ASTEA è rimasto il 24% del pacchetto azionario di ASTEA ENERGIA con la quale ha un contratto di servizi (per lo meno lo aveva fino al 2019).
    La partecipazione seppure di minoranza è una partecipazione di valore essendo una partecipazione che supera il 20% tale da qualificare il rapporto tra le due società collegate (cfr. Art. 2359 codice civile).
    Chi svilisce la partecipazione del 24% in una società che era a totale partecipazione pubblica e valutata oltre 30 milioni di euro all’epoca della cessione, ma soprattutto non monitora il suo andamento quale danno crea alla collettività?
    Lei stesso, Presidente Scalmati afferma che la società che rappresenta, cioè ASTEA SPA, ha sempre approvato i bilanci annuali di ASTEA ENERGIA sostenendo che sono “in linea con gli obiettivi prefissati”.
    Non ci venga a raccontare che l’importante investimento all’estero, oggetto di “truffa”, rientra in una ordinaria gestione operativa (in mano al privato) ed ASTEA Spa non sapeva nulla.
    ASTEA SPA non sapeva nulla nonostante un suo dirigente sia anche procuratore in ASTEA ENERGIA SPA con incarichi nella gestione dei pagamenti (bonifici tratti da conti correnti)?
    Caro Presidente, lei continua affermando che ASTEA “ha sempre controllato”.
    Davvero? Allora come è potuto sfuggire un bonifico per 600mila euro?
    Quanto al fatto che la politica deve tenersi fuori vorrei ricordarLe che il Consiglio di Amministrazione ASTEA e ASTEA ENERGIA è nominato proprio dalla politica, o meglio dal PD o quello che ne rimane (ma lei lo sa benissimo!):
    . Scalmati Massimo – presidente ASTEA – già candidato a Recanati con la lista Vivere Recanati in appoggio al candidato a sindaco di Centro sinistra
    . Marchetti Fabio – amministratore delegato ASTEA – già segretario PD e consigliere comunale ad Osimo eletto nella. Lista PD
    . Bernardini Daniele – Presidente ASTEA ENERGIA – già assessore ad Osimo, prima con le Liste civiche, poi con amministrazione Pugnaloni eletto nella lista PD
    . Frenquelli Olga Maria – consigliere ASTEA ENERGIA in quota PD Recanati.
    La lista sarebbe lunga.
    Insomma il PD ha monopolizzato tutte le poltrone del gruppo ASTEA e la politica deve rimanere fuori?
    Una volta chi amministrava ASTEA cercava di tutelare i cittadini (osimani o recanatesi) con professionalità e rigore.
    Prima di spendere 600mila euro per una consulenza ci avrebbero pensato non due ma trecento volte!
    Oggi le aziende e le famiglie non riescono a pagare le bollette ed il PD che ha deciso la governance del gruppo ASTEA non deve essere coinvolto?
    Ci vuole una bella faccia tosta!

    1. Un anonimo a cui invece chiedo di mettere di tasca sua per chiudere il buco visto che mi sono stufato di contribuite io quando le tariffe non scendono mai, gli utili di A.E. stanno a 9 zeri, e i soldi vengono persi in operazioni discutibili.

      1. Un fatto è fuiori discussione : il costo della materia prima è U N T E R Z O ( 1/3) del totale della bolletta da pagare.Non trovo parole per commentare.

        1. Cercale le parole . Anche solo un terzo, va bene lo stesso.
          Poi che c’azzeccano le bollette con questo episodio truffaldino? Boh.

          1. con riferimento al commento di Bartolini,che ritenevo giusto.Le cose che si legano nell’atti vità umana sono infinite.

  2. Le osservazioni della dottoressa Mariani sono Molto chiare e più che giuste
    IL PD ha Svenduto le Quote oltretutto con un procedimento chiuso
    Perché ????
    IL risultato è l’impoverimento del bilancio comunale
    E tariffe fuori controllo !!!!

  3. Mi sembra un fatto molto grave di mancato controllo. Ero già molto dubbioso sulla vendita di ASTEA , ora i timori si rivelano fondati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.