STAMPA STAMPA

3 thoughts on “Ciclovie Turistiche Musone e Potenza, l’iter per la realizzazione prosegue.

  1. Una devastazione e uno scempio senza precedenti. Andate a vedere i lavori lungo il Fiume Potenza fatti in prossimità della zona ind. le di Porto Recanati. Hanno abbattuto MIGLIAIA di alberi, fatto strage di pesci e creato un deserto. Adesso sopra il deserto ci vogliono fare la ciclovia, pensate che bello pedalare in questo paesaggio lunare.

    1. Sciocchezze. Hanno messo in sicurezza gli argini. Di alberi ne rimetteranno a dimora altrettanti di quelli tagliati. Erano tutte acacie.

  2. La realizzazione delle piste ciclabili e gli incentivi per un turismo lento sono un fatto positivo, ma la mutenzione e gestione di queste ciclovie lo è ancora di più. La pista ciclabile lungo il Potenza è stata già fatta (molto mal fatta) alla fine degli anni ottanta del secolo scorso, hanno rovinato il naturale scolo dei campi verso il fiume , hanno favorito l’erosione gli argini, hanno fatto l’autostrada per la malavita che così dall’hotel house poteva, in motocicletta, raggiungere strade interne meno controllate. Ivi anni fa è stato trovato nella sua auto un poveretto morto probabimente per overdose. Ci si trovano rifiuti di ogni genere, anche molto pericolosi. Senza contare le centinaia di milioni di lire spese per questo scempio. Quindi i comuni si facciano un serio esame di coscienza. Ce la faranno a gestire queste ciclovie oppure no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.