STAMPA STAMPA

19 thoughts on “Sinistra Italiana Macerata contesta a don Andrea Leonesi di fare il prete

  1. andrebbe prasa la distanza dalla sinistra italiana e non dal mondo clericale. La sinistra è la cosa piu disgraziata che un popolo può subire e che subisce tutti i giorni di sopportare i vostri reali tentativi di distruggere la soceta classica basata su famiglia naturale e fede

    1. Società basata su famiglia naturale e fede?
      Ma tu lo sai che lo Stato è laico o sei rimasto ancora allo Stato Pontificio e al Papa Re?
      Ti hanno detto che, nel 1870, i bersaglieri sono entrati a Roma da Porta Pia e hanno posto fine al potere temporale dei Papi (sebbene esista ancora un piccolo lembo di territorio ancora sotto il loro potere)?
      Ragazzi, qui non si tratta di destra o sinistra, ma di ignoranza (nel senso di non conoscere) dei principi che regolano la vita dello Stato democratico.

  2. La società basata sulla famiglia classica. Casa e chiesa.
    La casa delle famiglie che sovvenzionano la chiesa dei cardinali che circuisce i fanciulli o che sperperano il denaro dei credenti con le escort.
    La sinistra non é così squallida.

  3. La sinistra, nella storia della Repubblica Italiana, non ha mai preso le distanze da dittatori e regimi a dir poco “illiberali”, nonostante se ne conoscessero i piccoli e grandi misfatti, nonostante le voci del dissenso arrivassero forti fino al mondo occidentale e libero. La sinistra ha sempre cercato l’egemonia culturale ovunque, nella presunzione di essere la sola depositaria della verità in ogni campo: dalla scuola al sindacato, dai luoghi di lavoro alla cultura, dal cinema alla fabbrica, dall’informazione all’assistenza sociale. Ha sempre sofferto il confronto con la Chiesa, che magari avrebbe voluto più… accomodante in ogni espressione, fino a rinunciare ai propri principi. Don Leonesi non piace? Basta non ascoltarlo. Saranno i cattolici praticanti a giudicarlo, non altri.

    1. Ad esempio i carriarmati in Ungheria? Applauditi da Napolitano come segno di “libertà?”.
      La Cina? La Corea del Nord?
      Condivido.

  4. Visti i numeri di interruzioni volontarie di gravidanza in Italia (circa 90.000 nel 2018), si può affermare che l’aborto è la principale causa di morte. Altro che cancro, covid o malattie cardiovascolari.

      1. In Italia ci sono 48.000 preti circa. Tutti pedofili? Certo, fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce. Fa più rumore una sinistra che insiste su temi che non sussistono, che un popolo che si rimbocca le maniche a rendere questo mondo un po’ migliore. Fa più rumore un cafone che sgaggia, che un’assemblea che, in silenzio, va avanti. In parlamento, si parla più delle coppie omosessuali, che delle famiglie che non riescono ad arrivare a fine mese.

  5. Che figuraccia, abbiamo la fortuna di abitare una delle regioni più belle d’Italia, sempre più sotto attenzione mediatico-turistica, ora dobbiamo vergognarci per le parole di due poveretti… La notizia è arrivata ai media nazionali, oltre a sentire questo Don Andrea dobbiamo anche far parlare il vescovello adesso…
    Il diritto all’aborto è una conquista della donna. La sottomissione della donna all’uomo è un concetto perlomeno ridicolo. TUTTI SABATO alla manifestazione di protesta a Macerata.

  6. Che titolo cretino.
    Più che sinistra italiana è più di mezza Italia (se non tre quarti) a contestare la ormai famigerata omelia, basta alzare un po’ gli occhi dalle solite strumentalizzazioni di Radio Erre.

    1. abbiamo solo riportato un comunicato di Sinistra Italiana di Macerata. Nessuna strumentalizzazione caro lettore con i paraocchi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.