STAMPA STAMPA

10 thoughts on “I negozi di Recanati diventano on line e sbarcano in rete

  1. Non c’è da vantarsi di un’operazione del genere, frutto di un provincialismo senza uguali e di una cultura misera. Se degli amministratori comunali non si rendono conto che la qualità della vita di una cittadina come Recanati, la rete di rapporti interpersonali che ancora si stabilisce nel centro leopardiano, il privilegio per il cittadino di vivere quotidianamente la città sta proprio in un rapporto diverso con gli aspetti più diretti dell’economia com’è quello della spesa, che non è solo comprare prodotti, allora davvero l’omologazione e l’appiattimento sono ormai senza freni. Come la pandemia Covid-19. Ci credo che poi uno se ne scappa a… Napoli!

  2. Turisti? Ma chennasseroaffancuccumo! Questo è u servizio a favore dei Recanatesi. I turisti sono i peggiori clienti. Sempre in cerca di affari,di sconti,di posti dove si sta bene e si spende poco, di prodotti a basso costo. Questo é un servizio in favore dei nostri eroici commercianti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.