STAMPA STAMPA

30 thoughts on “Recanati: città dei divani abbandonati!

  1. No! !!! Recanati non é la citta dei divani abbandonati.

    Recanati é la città dove qualche rifiuto umano abbandona altri rifiuti e fugge via. Fugge invece di entrare nel cassonetto dell’ umido, il suo ambiente naturale.

    1. Il problema è che non tutti sono dotati di furgone o camioncino, materassi, divani e poltrone, oggetti di quella portata non possono essere caricati in una semplice piccola automobile e portati all’isola ecologica, se si paga un servizio bisogna che tale servizio provveda con automezzi appropriati, altrimenti per che cosa lo si deve pagare affare tale servizio, se fatto solo poco e in parte??

        1. Coglione quattro volte quando vai a comprarli all’ IKEA lo trovi il furgone? E se non lo trovi non paghi il trasporto a casa tua?

  2. Chiedo per un amico: quel divano bianco, per caso non proviene da li’ vicino? Al centro
    culturale stanno facendo lavori.
    Oh, chiedo per un amico eh !

  3. 30 Ottobre 2020 alle 20:52
    30 Ottobre 2020 alle 20:52
    30 Ottobre 2020 alle 20:53
    30 Ottobre 2020 alle 20:55
    30 Ottobre 2020 alle 22:28
    PUSSA VIA A CUCCIA CAGNACCIO!!!!
    Signori della Radio e del Blog siete molto scorretti a pubblicare 4 commenti scurrili e offensivi tutti di una stessa persona, quando a qualsiasi altro se usa tale linguaggio il suo commento non se lo vedrà mai pubblicato.
    Ritornando a quel cane bastonato dico: se sei contento tu di pagarti un servizio di trasporto all’isola ecologica oltre alla già gravosa TARI non pretenderlo dagli altri, sai non tutti ci stanno.
    PAGATELI TU I TRASPORTI DUE VOLTE COGLIONE MILLE VOLTE!!!! Se i proprietari del Blog te lo permettono “Coglione”, allora vuol dire che certe parole le posso anch’io.

    1. Ikea con te fa affari d’oro. Solo che non hai ancora capito che i tuoi divani rotti li devi portare in discarica, non davanti casa.

      1. Speriamo che la nuova discarica la facciano qui il più vicino possibile, magari in questo territorio, più facile sarà il trasporto con meno problemi, poi non vedrai mai più divani rotti davanti e sotto casa.
        P.S. Per precisare, quei divani rotti, poltrone e materassi che si vedono nelle foto non sono i miei, non li ho portati io li, e poi non abito nemmeno in nessuno di quei posti. A me interessa solo battermi per le giuste cause, contro chi crea ingiusti disagi.

      1. No deploro a quelli che vessano di tasse con la TARI e poi non danno servizi efficienti.
        Quindi secondo te cittadini e utenti devono solo pagare le tasse senza protestare e pretendere di avere servizi adeguati a quello che pagano? Complimenti….

          1. Guarda che quel divano, poltrona e materasso nelle foto non li ho messi io in quei posti per tua informazione!
            Cosa vuol dire mi autorizza ad essere un incivile, che ne sai tu, mi hai visto forse, hai le prove per dimostrare?
            Pensa un po’ se per ipotesi o sospetto li avessero portati li di nascosto durante la notte qualcuno fuori dal comune di Recanati, ci può stare?
            Tante volte per caso non si sa mai!
            A parte questo, inciviltà è anche far pagare tasse agli utenti e non dare servizi adeguati per cui le pagano quelle tasse, cosa che invece tu diversamente sostieni vero? Bravo.

    1. Perchè altrimenti che faresti?
      Anche tu ringrazia che non ti possiamo vedere in faccia dal momento che te l’hanno concesso di usare più volte la parola “Coglione”.

    2. Tu dovresti intanto imparare un po’ di buona educazione che ti manca del tutto, intendo dire che dovresti imparare a rispettare chi non la pensa esattamente come te, senza insultare ed aggredire.
      Il pensiero unico non esiste, ficcatelo in quella tua dannata capoccia, non si possono uniformare tutte le menti, la natura umana è fatta cosi.
      In democrazia ognuno ha il diritto a protestare contro il regime e libertà di dire quello che non piace a te.

  4. 20:09
    Se ti ci trovi benissimo qui come dici, allora tu di che ti lagni tanto?
    Dovrai accettare anche quello che fanno gli “incivili” furbi come vedi, senza protestare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.