STAMPA STAMPA

11 thoughts on “E’ morto Guglielmo Pinelli, storico primario del “Santa Lucia” di Recanati

  1. Condoglianze alla famiglia. Quanto alle suore nelle corsie, non ne ho certo un buon ricordo. Tanto per citare la cosa meno sgradevole, volevano sempre farti comprare un numero di Famiglia Cristiana a cui mia madre era già abbonata, pretendevano ( forse non dipendeva da loro) che i malati fossero ulteriormente assistiti dai familiari, consigliavano, o sconsigliavano, qualcuna delle donne che di mestiere e in nero “facevano le notti”. Forse in quel periodo l’Ospedale di Recanati era una eccellenza, ma io non ne ero proprio accorta.

  2. Un grande Primario ci ha lasciato! Uomo di grande professionalità, cultura , educazione ed umanità. Recanati perde una figura che rimarrà per sempre nella sua storia ! Sentite condoglianze alla Sig.ra M.Teresa, a Mario , Giovanni e familiari tutti.

  3. Un Uomo illuminato che ha dato un contributo determinante all’Ospedale di Recanati dove i malati erano considerati (e non numeri o costi). Ricorderò la Sua umanità.
    Sentite condoglianze alla Famiglia.

  4. Spesso si leggono commenti critici nei confronti di questa Redazione, spesso tacciata di partigianeria o poca obiettività. Ferma restando la libertà di opinione e, quindi di critica, andrebbe preliminarmente osservato che le notizie d’interesse occorre anzitutto darle, possibilmente tutte, dato che i giornalisti dovrebbero essere le principali sentinelle verso i quotidiani accadimenti. Fa davvero specie, meglio ancora riflettere, il fatto che sull’altra testata telematica ‘cittadina’ l’evento luttuoso in questione sia passato sotto assoluto ed assordante silenzio. Ritengo che l’omissione, a tre giorni dall’accaduto, non costituisca frutto di dimenticanza ma di grossolana grettezza da parte di chi sa solo prodigarsi a favore degli ‘amici degli amici’, tradendo completamente l’art. 2 del Testo Unico dei doveri del giornalista che testualmente recita: “Il Giornalista … ricerca, raccoglie, elabora e diffonde con la maggiore accuratezza possibile ogni dato o notizia di pubblico interesse”

    1. Ma dici sul serio?
      Parlare di obiettività e giornalismo nella stessa frase in cui si nomina anche vagamente Radio Erre e/o il suo direttore………
      Ma per favore…………..

  5. Anche a nome dei miei familiari ringrazio tutte le persone che ci hanno espresso la loro vicinanza e, comunque, tutti quelli che hanno apprezzato le qualità umane e professionali di mio padre. Mario Pinelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.