5 thoughts on “Mozzicafreddo teme l’abbuffata di aria libera. Vieta le spiagge

  1. Quindi i residenti possono passeggiare lungomare e i non residenti non possono farlo. Mi chiedo se tutto questo sia consentito dalla Costituzione , che ultimamente sembra alquanto ignorata. Le chiedo ancora una volta, illustrissimo signor Sindaco, perchè i proprietari di seconde case dovrebbero pagare imposte e tasse comunali quando non possono usufruire del loro immobile? Forse la risposta risiede nel fatto che tanto loro non la votano e quindi possono essere oggetto di qualsiasi estorsione.

    1. Ma a suo parere il sindaco e soci conoscono la Costituzione? Sicuramente non saprebbero spiegare per quale ragione un cittadino, residente a Porto Recanati, può passeggiare liberamente ovunque e non farlo in spiaggia? Hanno paura che si rovini… la sabbia?
      E’ l’Italia del ridicolo, che dilaga peggio del Coronavirus!

    2. Caro anonimo delle ore 06:14 ma che c…zo dici?
      Che dici?
      Lo sai si che se in un comune si verificano oltre un numero di casi sopra la media verrà istituita la zona rossa locale?
      Il che lo sai che significa per appartamenti vacanze,hotel,b&b,pensioni,balneari,bar,ristoranti?
      Chiusura generale!!!
      Vale la pena aspettare un po o normare i comportamenti?
      Con questo virus non si scherza,come a me di Recanati non sta bene che arrivino da Macerata a passeggiare per le mura così hai Portorecanatesi non piace il fatto di scontrarsi lungomare con Recanatesi,Loretani,Osimani,Maceratesi ecc!
      La tassa sulla casa è la tassa del bene non dell’utilizzo!
      Ti faccio un esempio semplice che entra bene nella tua testolina,se io ho un auto decapottabile che la uso solo in estate la tassa di possesso,il bollo lo pago tutto l’anno,magari l’assicurazione no la attivo quando la uso.
      Per la casa il discorso tari visto che non paghiamo la monnezza a volumi prodotti ma in base a calcoli standard,purtroppo occorre pagare anche se il bene non si usa!
      In questo paese che ha parlato di tassa dell’immondizia in base ai volumi prodotti gli si è schierato contro quello delle famiglie numerose…lei vuole distruggere la famiglia!
      Chi ha parlato di salvare la famiglia facendo pagare di più i single…lei vuole impoverire la vecchietta vedova che vive da sola con 400 euro di pensione!
      Vedi,siamo in Italia e soprattutto Italiani!

  2. Lasci stare Erasmo da Rotterdam e piutttosto se lo legga attentamente, probabilmente si esprimerebbe in modo migliore e metterebbe le acca al posto giusto e non nella preposizione articolata “ai portorecanatesi”. Le sue argomentazioni lasciano il tempo che trovano, ognuno ha la sua opinione. Vorrei solo dire che se uno compra un’auto decapottabile sa bene prima di acquistarla che in un certo periodo dell’anno non la può usare e infatti, come dice anche lei, in certi periodi sospende il pagamento dell’assicurazione. Però se vuole andarci in giro d’inverno nessuno glielo vieta e se si prende un raffreddore sono fatti suoi. Invece qua si nega di poter usufruire di un bene di proprietà su cui si pagano le imposte e le tasse e si pretende che le stesse siano comunque pagate. Nella mia testolina questo si chiama abuso di potere e estorsione. Quanto ai rifiuti basterebbe far pagare lo smaltimento di vetro, plastica, carta, legno, al momento in cui si compra un bene con quel tipo di imballaggio, salvo poi restituire in tutto o in parte l’importo se il materiale viene conferito in modi e luoghi deputati. Io compro i detersivi alla spina da un pezzo anche se costano di più e non conferisco una bottiglia di plastica ai RSI da almeno due anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.