43 thoughts on “Pierluca Trucchia si dimetta e Benito Mariani legga di più

  1. Per fortuna gli elettori di Montefiore hanno votato bene!
    Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah!!
    Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah!!
    Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah!!
    Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah!!
    Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah!!
    Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah!!
    Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah!!
    Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah!!
    Alla Lega di Recanati dico che in campagna elettorale i potenziali elettori per levarsi di torno i potenziali eletti alla frase:
    _Me dai u voto?
    La risposta per non sentirselo dire due volte è:
    _Sci…sci tu do u voto!
    Poi passano i giorni e si vota in base alla propria convinzione e i sci sci di qualche settimana prima dopo lo spoglio non sono altro che delusione,tradimento e quant’altro che poi…ma de che?
    Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah!!
    Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah!!
    Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah!!
    Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah!!

  2. In un sistema aperto ad uno che si ritiene sostenga tesi sbagliate si replica con argomenti.Punto.Anche nel tentativo di aiutarlo nel ravvedimento,teoricamente possibile per chiunque.Io presento la nostra Costituzione a chi denigra il 25 aprile perchè ne è l’origine.Denigrando il 25 aprile si denigra tutto ciò che ne è seguito,la libertà prima di tutto,quella formale,di quella sostanziale nella sua pienezza,io resto ancora in attesa,come dovrebbe essere per ogni vero democratico.

  3. Condivido l invito fatto da Corvatta. Non solo Trucchia, certamente anche Mariani vanno messi in condizione di non nuocere, prima di tutto ai cittadini RECANATESI, in secondo luogo al partito, infine a loro stessi. Sulle seconde due ci si può passare sopra ma vietargli di danneggiare la città…e ‘ un dovere di noi tutti, cittadini responsabili, democratici, liberi.

    1. In quale modo Trucchia e Mariani vanno messi in condizioni di non nuocere?? Non è la minoranza a danneggiare la città ma la maggioranza come ha già fatto , leggi e studia amico mio!!! Solo un anonimo “democratico” può scrivere questa stronzata ……… se hai coraggio quando vuoi ne parliamo a voce!!!!

      1. A voce io parlo con le persone che lo meritano signor Tucchia. Legga e studi lei, si informi, proponga e collabori fattivamente con la maggioranza di cui lei fortunatamente non fa parte. Smetta di mettere sul tavolo proposte ed interrogazioni indegne. E si ricordi che lei può dire le sue….grazie al ritiro di un eletta, che a questo punto rimpiangiamo ancora di più. Lei, che proprio ieri ha dichiarato di non condividere la festa della liberazione…..Si dimetta! Non è un obbligo, di più!!

        1. Da quello che scrive, sono contento di non conoscerla e tantomeno parlare con Lei. ….. non aggiungo altro, il suo scritto democratico si commenta da solo!!!

          1. Non mi conosce perché io non glielo permetto.
            Lei non ha capacità di analisi. Lei non riconosce il vocabolo Democrazia. Ha poco da essere contento.

        2. Assolutamente contento e felice di non poter apprendere direttamente dalla saggezza che emana con questa risposta ……….

          1. Lei tergiversa…..si sforzi. Ci dica cosa intende quando scrive: se hai coraggio te lo dico a voce. O si vergogna di aver scambiato un dialogo contraddittorio dove ognuno può esprimere la propria posizione con un invito alla violenza? Si dimetta.

      2. Ma … dietro quel “se hai coraggio ne parliamo a voce”, si cela forse qualche minaccia tipica di chi si vuol imporre con le mani e non col dialogo? In questo caso l invito alle dimissioni ha una ragione in più. L anonimato in questo caso è una forma di difesa necessaria. Non si sa mai , quel ” ne parliamo a voce” non convince .

  4. Ma quanti capi, capetti o padroni ha sto movimento o quello che è…qualcuno me lo può spiegare????e chi sono oltre a quelli della foto????

  5. Tutti noi dovremmo leggere di più, tra l’altro il discorso di insediamento dell’on. Luciano Violante come presidente della Camera nel 1996. Poi dovremmo continuare con i libri di Giampaolo Pansa e molto altro. Poi leggiamo tutte le scrittrici più o meno dimenticate degli anni che vanno dagli anni trenta agli anni settanta, Alba de Cespedes, Natalia Ginzburg, Anna Banti, Elsa Morante, Joyce Lussu. Sbrighiamoci prima del 4 maggio p.v.

  6. L’italia non è nata dalla resistenza…È nata un centinaio di anni prima al prezzo di tante vite umane!
    Legga di più chi ha scritto l’articolo!

    1. Che l’Italia è nata un centinaio di anni prima è scontato,qua si parla di nascita della Repubblica Italiana della Costituzione,cose nate sulle ceneri del fascismo!

  7. Niente bisogna dare per scontato Sig. Silvano, l’Italia repubblicana e democratica non è nata dalle ceneri del fascismo ne tanto meno dall’intraprendenza partigiana!
    È nata da De Gasperi e dalla buona DC.

    1. Ma se non c’era stata la svolta il coraggio di ribaltare quell’ordine costituito la repubblica non nasceva mai,semmai negli anni ’90!
      Diciamo che la lotta partigiana ci ha anticipato quarant’anni di benessere e libertà!

  8. iL concetto, caro Bonfili è semplice, in Italia, la Costituzione, considera reato l’ APOLOGIA di fascismo, dal dizionario il termine APOLOGIA significa:
    1 Discorso a difesa o esaltazione di una dottrina religiosa o politica.
    – Apologia di reato, esaltazione o difesa pubblica di fatti o comportamenti contrari alle leggi o comunque illeciti, prevista e punita dal codice penale;
    – Elogio, esaltazione;
    2 Nel mondo classico, autodifesa orale o scritta.
    da Treccani:
    Discorso o scritto di autodifesa: l’apologia di Socrate; estens. difesa, elogio di qlcu. o qlco.: fare l’a. del fascismo || dir. a. di reato, reato che consiste nell’esaltare pubblicamente ciò che la legge considera delitto.
    detto questo, credo che un rappresentante della repubblica italiana, dovrebbe dare l’esempio, e magari, se sente nostalgia di quegl’anni, esimersi dal ricoprire ruoli istituzionali, che prevedono il riconoscimento dei valori costituzionali sanciti dalla Costituzione, nata con il 25 Aprile. SEMPLICE NO?

  9. io invece sono fermamente convinto del fatto che a dimettervi dovreste essere voi due ,saputi e saccenti di unP.D. che fa accordi anche c on chi prima aveva accusato su tutti i fronti, pur di essere al governo senza un minimo di vergogna

  10. La costituzione italiana nella dodicesima disposizione transitoria vieta la riorganizzazione sotto qualsiasi forma del partito fascista..
    Non si fa riferimento neanche lontanamente al concetto di apologia!
    Se non conoscete nemmeno cosa dice la carta costituzionale CHI VE C’HA MESSO A CUMANNA’!!!!!

  11. Vittoria molto risikata, solo 29 voti in più, 121 schede misteriosamente annullate di cui non si saprà mai la verità pubblicamente.

      1. 7.041 erano i voti del 2014 nel csx
        5.167 sono stati i voti del 2019 nel csx
        2.313 erano i voti del 2014 nel cdx
        49,86 sono stati i voti del 2019 nel cdx
        Siete in calo nel csx è! Mentre c’è un aumento notevole nel cdx è!
        Non so chi tra noi due deve rosicare di più!

        1. In tanti continua a rosicare per altri 4 anni. E ti ricordo che in totale saranno 15 anni consecutivi di rosicature…sicuramente diventeranno 20. E tu continua a fare i conti delle tabelline..rosicando.

          1. Si altri 4 anni per colpa di una giustizia ingiustizia che regna sovrana in Italia, altrimenti avrebbe fatto luce pubblicamente sulle 121 schede del mistero

        2. Errata corrige volevo dire
          5.138 sono stati i voti del 2019 nel cdx, 49,86 è la perc.
          Cmq. ripeto siete sempre in calo nel csx è! Mentre c’è un aumento notevole nel cdx!
          Sei tu che te la rosichi caro mio!

          1. Si, come dici te! Un aumento clamoroso! Non ce ne eravamo accorti. Quindi continuate così , noi rosicamo e tu ti convinci di saper fare la conta dei voti. Pitagora!!!!

  12. Adesso se una persona nostalgica o meno, non può usare la libertà, per la quale “in tanti hanno lottato e sono morti” per usare le stesse parole del comunicato stampa, per esprimere un suo pensiero o non ne sono morti abbastanza ho chi ha scritto questo comunicato ha un cortocircuito mentale. Comunque anche vantarsi di voler incrementare la diffusione di telecamere di video-sorvezianza nel territorio non è proprio una idea liberal…. Se questo genere di telecamere fossero esistite al tempo del fascismo crede che sarebbero state utilizzate, democraticissima Vivere Recanati? Facciamo a fidarci dei buoni propositi.

  13. se dopo 75 anni qualcuno polemizza con la storiella del fascismo e dell’antifascismo vuol dire che è fuori dal tempo dato che la destra è diventata di sinistra e la sinistra è diventata di destra, inoltre significa che non ha altri argomenti su cui polemizzare

      1. Considerando che le origini di Mussolini politicamente erano di sinistra, esponente di spicco del Partito Socialista Italiano, direttore del quotidiano di partito Avanti! nel 1912.
        Nel 1914 trovatosi in netto contrasto con la linea del partito, si dimise dalla direzione dell’Avanti! e fondò Il Popolo d’Italia schierato sulle proprie posizioni politiche venne quindi espulso dal partito socialista.
        Come si diventa dittatori, un percorso politico che ricorda tanto da vicino quello di Renzi.

    1. Intanto a te ti fa rosicare che rosichi da 11 anni e che rosicherai per altri 9. Ben vengano i tuoi conti. Pensa solo che se dovessero crescere i voti csx… tu diventerai vecchio.

        1. Chi rosica qua c’è uno solo che è quello che non ha ingoiato il fatto che a Montefiore i conti non tornavano!
          Nel mentre rosicava si è aggrappato alla conta dei voti minacciando chissà che esposti denunce ma nulla di fatto solo tanto fumo e arrabbiature!
          Al che dico…ROSICA!!!

  14. Ai 2 nella foto VORREI SEMPLICEMENTE DIRE CHE LEGGESSERO LA STORIA. PERCHE’ MI DANNO L’IMPRESSIONE CHE NOSTALGICI SONO SOLO LORO.
    — QUANDO IL PCI ERA FASCISTA, AGOSTO DEL 1936 DA TUTTI I 65 MEMBRI DELLA DIREZIONE CENTRALE DEL PCI SOTTOSCRISSERO UN VERO E PROPRIO APPELLO AL POPOLO ITALIANO :
    NOI COMUNISTI FACCIAMO NOSTRO IL PROGRAMMA FASCISTA DEL 1919,CHE– E’ UN PROGRAMMA DI PACE,DI LIBERTA’,DI DIFESA, DEGL’INTERESSI DEI LAVORATORI,DELLE CAMICE NERE, ED EX COMBATTENTI E VOLONTARI IN AFRICA. SOLO L’UNIONE FRATERNA DEL POPOLO ITALIANO ATTRAVERSO LA RICONCILIAZIONE FRA FASCISTI E NON FASCISTI POTRA’ ABBATTERE LA POTENZA DEI PESCECANI.–
    PALMIRO TOGLIATTI DIVENNE CITTADINO RUSSO
    PIETRO SECCHIA SPIA DELLA RUSSIA – D’ONOFRIO – NILDE IOTTI NO PERCHE’ ERA UNA GIOVANE FASCISTA !!
    SENZA CONSIDERARE QUANTI COMUNISTI FURONO AMMAZZATI SI DICE PIU’ DI 80000 E TANTI ITALIANI CHE ERANO LA’ A MOSCA. MA IN NESSUN LIBRO DI STORIA E’ SCRITTO.
    POI ANDATE A LEGGERE LA CANZONE ” BELLA CIAO” CHI LA SCRISSE- GIOVANI UNIVERSITARI PER SALUTARE ALL’ADDIO ALL’ UNIVERSITA’, DOPO LA LAUREA. POI VENNE UTILIZZATA DALLE MONDINE ,QUANDO ANDAVANO NELLE RISAIE – MA NEL 36 I COMUNISTI ITALIANI ANDARONO IN CECOSLOVACCHIA AD INCONTRARE I COMUNISTI RUSSI CHE AVEVANO INVASO LA CECOSLOVACCHIA, NON CANTARONO PERCHE’ NON SI RICORDAVANO LE PAROLE.
    -PER MAGGIORI INFORMAZIONI CHIEDETE ALL’EX PRESIDENTE NAPOLITANO.
    MI DIMENTICAVO , I PARTIGIANI CON I COMUNISTI DI TITO CI HANNO LASCIATO UN BEL RICORDO DELLE FOIBE. SENZA CONSIDERARE LO STRUPO DELLE DONNE E L’UCCISIONE DI 178 PRETI.
    QUANTI PARTIGIANI FURONO AMMAZZATI ?? VOI CHE AVETE STUDIATO , FATEMELO SAPERE.

    1. Cosa e da chi vorresti sapere? Ignorante troglodita cafone! Apri i libri di storia! Prima però, fai un corso accelerato di Italiano e di scrittura. Bifolco. Sei riuscito a fare un minestrone di inesattezze, sproloqui, equivoci, corbellerie in un linguaggio e una scrittura degni di un analfabeta. SOMARO.!

  15. Senza censurare nessuno, vorrei invitare il direttore di Radioerre a non pubblicare insulti, espressioni volgari e concetti violenti e aggressivi che non aggiungono nulla al dibattito, ma ne fanno scadere il tono. Adesso abbiamo tutti un nemico comune che è questo terribile virus che, attenzione, non giunge inaspettato contrariamente a quanto ci si vuole far credere. I protocolli per eventuali pandemie, virali o batteriche, sono da anni giacenti inattuati nei cassetti del Ministero della Salute, della Protezione civile, degli Assessorati alla Sanità delle varie Regioni governate da diversi schieramenti politici. Chiediamo conto della impreparazione nazionale (con differenze tra Regione e Regione) a eventi comunque da tempo ritenuti possibili. Questo non tanto per innescare una infinita epopea giudiziaria di “Mascherine pulite” ma per comportarci in modo più accorto per l’avvenire.

    1. Anche lei si erge a censore delle opinioni altrui? Cosa intende per concetti violenti ,espressioni volgari, insulti? Lei non segue i media
      nazionali dove quotidianamente vengono trasmesse volgarità oscenità delle peggiori da parte di personaggi politici o dello spettacolo o dell’ informazione? Le dice nulla Sgarbi, o Feltri? O il grande fratello, o Barbara d Urso? O le risse e le porcherie dei parlamentari? Comportamenti e linguaggio sdoganati per tutti e non per noi? Perche mai il direttore dovrebbe seguire il suo consiglio? Poi..sia più chiara, parte con l invito alla censura passando per il virus e terminando il suo intervento con riferimenti politici ed esistenziali…….. Questo è uno spazio libero, accessibile per scelta del direttore a tutti, anonimi e firmaioli. Tutto ciò che ci troviamo, passa dalle sue mani e lui è il moderatore. Se non le sta bene si faccia una radio tutta sua , così potrà censurare chi vuole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.