3 thoughts on “Le proposte della Lega per affrontare l’emergenza economica legata al covid-19 a Recanati

  1. Come al solito, molto precisi i tagli alle entrate, largamente insufficiente la parte dove si indicano i tagli alle uscite. Sì dovrebbe partire all’inverso: dettagliare buonissimo i tagliandi alle uscite e poi vedere cosa si può alleggerire di conseguenza nelle tasse

  2. Quanto al Cosmari è ora di essere meno accondiscendenti, la storia dei microchip ci è costata un sacco di soldi e non serve a niente. Mettiamo come in Germania le istallazioni che compensano con monetine o buoni di credito presso esercizi commerciali della zona chi inserisce bottiglie di vetro o di plastica, lattine etc. I ragazzini smetterebbero di sbattere per terra i contenitori dopo aver consumato il contenuto e magari smaltirebbero in questo modo anche rifiuti dei loro non sempre educatissimi genitori. Per l’IMU e IRPEF consideriamo che chi ha una seconda casa a Recanati (o in altro luogo) non ha potuto usufruirne per due mesi, ergo non può essere tenuto a pagare imposte e tasse su quanto non è stato nella sua disponibilità in forza di norme dello Stato. Stesso discorso per le utenze, che sono per lo più imposte, tasse, oneri di sistema. IDEM per le assicurazioni R.C. auto. Qualche istanza in questo senso comincia a girare su Change.org. Sarò il caso di leggerle e caso mai di firmarle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.